Iphone+Itunnel in Debian Squeeze

 

Questo post nasce come aggiornamento ad un tutorial creato da me qualche mese fa, dal titolo, " Montare iphone via cavo usando itunnel (libiphone-libplist) e Debian ". Gli aggiornamenti più importanti riguardano l’inclusione nei repository ufficiali delle librerie libiphone0 e libplist0, e l’ultima versione di itunnel con il supporto per l’iphone 3gS. Per montare il nostro iphone via cavo iniziamo installando i seguenti tools:

# apt-get install build-essential automake autoconf libtool ifuse libiphone0 libplist0 libgnutls-dev libusb-dev libfuse-dev libglib2.0-dev libxml2-dev libreadline5-dev swig cmake ssh sshfs

Adesso scarichiamo itunnel-0.0.9 per chi ha il 3gS oppure in alternativa la versione itunnel-0.0.4 ( la versione 0.0.5 non so come mai, ma da dei problemi). Adesso andiamo nella nostra home e nella cartella .ssh creiamo un file config simile a questo:

Host myphone
HostName 127.0.0.1
Port 3023
User mobile
ControlMaster auto
ControlPath /tmp/master-%r@%h:%p
ServerAliveInterval 300
UserKnownHostsFile ~/.ssh/myphone_known_hosts
RemoteForward 2202 localhost:22

Creiamo nella nostra home una cartella dove montare l’Iphone:

mkdir iphone

avviamo ssh sull’iphone ed entriamo nella cartella di itunnel

cd itunnel-0.0.9

da root:

./itunnel 3023

ci appare questo:

DebianBox:/home/edmond/itunnel-0.0.9# ./itunnel 3023get_iPhone() success
– successfully got device
server waiting for ssh connection

Apriamo un altra shell e da root:

sshfs -p 3023 root@localhost:/private /home/UTENTE/iphone

io ho scelto la cartella /private, ma si può partire da qualsiasi altra cartella.

verrà chiesta la password di root dell’iphone che di default è:

alpine

A questo punto apriamo nautilus da root, e troveremo il nostro Iphone montato.

Io ho un iphone 3g Jailbroken con firmware 3.0.1.

 

kbd-mode: setting console mode to Unicode (UTF-8)

 

 

Oggi provando a reinstallare Debian Squeeze mi è apparso al momento del boot l’errore seguente:

kbd-mode: setting console mode to Unicode (UTF-8)

facendo una veloce ricerca ho scoperto che è un bug noto, e si può bypassare il problema passando il parametro nopat all’opzione di boot. Quindi una volta avviato da cdrom scegliere la voce help e poi inserire:

install nopat

 a questo punto si può proseguire con l’installazione.

 

Rinominare tutti i file da minuscolo a maiuscolo (viceversa)


Questo è un tip per chi volesse rinominare in blocco file ed archivi presenti in una specifica  directory.

 

da minuscolo a maiuscolo:

find . -type f|while read f; do mv $f `echo $f |tr "[:lower:]" "[:upper:]"`; done

da maiuscolo a minuscolo:

find . -type f|while read f; do mv $f `echo $f |tr "[:upper:]" "[:lower:]"`; done

 

Convertire video youtube in immagine Gif

A volte può risultare utile convertire un video in un immagine Gif, ed uno dei metodi più semplici è quello di usare Mplayer.

Una volta scaricato il video non bisogna fare altro che lanciare questo comando:

$mplayer -vo gif89a Video_Scaricato.flv

Il video che ho usato è questo.

mentre qui sotto vediamo  Mplayer a lavoro:

 

Disattivare un core

 

 

Questo tip puo risultare molto utile per chi come me possiede oltre al Pc un notebook ed un netbook (aspire one) multicore, poichè ci da la possibilità di disattivare un core nell’eventualità che ci si trovasse con una scarsa autonomia della batteria. Disattivando un core abbiamo la possibilità di guadagnare qualche minuto e quindi finire di scrivere ed inviare per esempio una mail.

Per disattivare :

$ echo 0 | sudo tee /sys/devices/system/cpu/cpu1/online

Per attivare:

$ echo 1 | sudo tee /sys/devices/system/cpu/cpu1/online

Per verificare se si sta usando un core o più basta un:

cat /proc/cpuinfo

 

Visualizzare video all'interno di più archivi compressi

 

Questo è un tip per chi ha scaricato un video Divx o Xvid diviso in tanti archivi Rar, e vuole iniziarlo a vedere senza estrarre tutti gli  archivi.Tutto questo è possibile usando VLC e Unrar. Si può avviare ed interrompere il filmato, ma non saltare da una scena all’altra. Il comando da eseguire è il seguente:

unrar p -inul /cartella_del_film/nome.film..r00 | vlc –

 

Twittare da shell

 

 

Questo è un piccolo tip, per chi usa Twitter  e volesse utilizzarlo da shell per inviare un tweet. Anche io sono da poco su twitter (anche se tweetto poco) all’indirizzo https://twitter.com/edmondweblog. Per chi volesse provare, inserire i propri dati twitter, e da shell:

curl -u USERNAME:PASSWORD -d status="Tweet da shell" > /dev/null

quindi il tweet inviato sarà "Tweet da shell"

Reinstallare i medesimi pacchetti

 

Nel caso si avesse bisogno per vari motivi di reinstallare la propria Debian/Ubuntu, e si volessero gli stessi identici pacchetti senza troppi sbattimenti,  ci sono dei semplici passaggi da seguire:

Salvare su un supporto la lista dei pacchetti e il sources.list:

dpkg --get-selections | grep -v deinstall > ~/lista-pacchetti

cp /etc/apt/sources.list ~/sources.list.bkp

A questo punto reinstallare la propria distribuzione ed aggiorniamo:

sudo apt-get update

sudo apt-get dist-upgrade

per poi reinstallare i pacchetti precedentemente salvati:

sudo dpkg --set-selections < ~/lista-pacchetti

apt-get install dselect

dselect install

 

Bash-Tube

 

 

Questo è un piccolo e semplice script in Bash, per scaricare un video da youtube. In giro sicuramente c’è di meglio sia come script, sia come programmi. Non bisogna fare altro che sostituire link con l’indirizzo del video da scaricare.

a=`GET "link" | grep fullscreenUrl`;

b=`echo $a | awk -F"video_id=" '{print $2}'`;

c="www.youtube.com/get_video?video_id="+$b;

wget $c;

Un altro modo molto comodo, segnalato da hamen nei commenti è questo:

#!/bin/bash

a=`GET "$1" | grep fullscreenUrl`;
b=`echo $a | awk -F"video_id=" '{print $2}'`;
c="www.youtube.com/get_video?video_id="+$b;
wget $c;
mv videoplayback* $2

Quindi, direttamente dalla shell:

./bashtube nomefile.flv