Nero Linux nessun dispositivo rilevato

 

 

Dopo aver installato Nero Linux può succedere di trovarsi di fronte l'errore "Nessun dispositivo rilevato" con una successiva finestra, dove indica che Nero Linux non è in grado di accedere a diversi dispositivi. Il problema è solo una questione di permessi, quindi bisogna cambiare tutti i permessi per i dispositivi indicati.

 

# chmod a+rw /dev/sg0      # e successivi

 

 

enjoy 😉

Autore: Franco Conidi aka edmond

Senior System Integrator, Network Administrator, Sys Admin Linux, Linux User, Consulente Informatico.

7 pensieri riguardo “Nero Linux nessun dispositivo rilevato”

  1. vabbe che brasero brucia spesso cd/dvd ma perché usare nero quando hai K3b ? O se proprio vuoi osare Odino ?

  2. ciao Picchio, purtroppo bisogna ammettere una volta per tutte che non esistono software

    buoni per Gnu/Linux per quanto riguarda la masterizzazione. Il migliore è senza dubbio k3b,

    ma se lo metti a confronto con Nero Linux anche lui prende paga, quindi figuriamoci gli altri.

    Gli utenti Gnu/Linux seppure l'1% con tutti i cd/dvd bruciati hanno passato il 95% degli utenti windows 🙂

  3. ma sarà che masterizzo poco e quando lo faccio uso k3b, ma sino ad ora su una ventina di cd/dvd masterizzati in 3 anni di GNU/Linux ho perso solo 3 o 4 dvd con brasero e nessuno con k3b, quindi non mi accorgo delle carenze in fatto di masterizzazione visto che uso poco masterizzare. Preferisco di gran lunga le pennette USB 🙂 anche perché orami i film e le serie tv le guardo tutte al computer e non ho console di ultima generazione (ma no che pensi intendo per il backup!) quindi i pochi giochi sono tutti per pc 😀

  4. Dunque si parla di puzza di bruciato. Sarà che sono fortunato, ma con Brasero o K3b non ho mai bruciato dischi.
    "purtroppo bisogna ammettere una volta per tutte che non esistono software buoni per Gnu/Linux per quanto riguarda la masterizzazione."
    @Edmond secondo me la questione sta qui. Tu utente, di tutte le funzioni di un programma di masterizzazione, cosa usi? Perché usi il masterizzatore? Per masterizzare cosa, quanto e con quanta frequenza? 
    Io ricordo che quando usavo Winzozz, durante una masterizzazione con Nero dovevo lasciare il pc, senza toccare niente, fino alla fine del processore. Appena toccavo qualcosa, anche la semplice apertura della calcolatrice, bruciavo i dischi. Con GNU/Linux posso permettermi di guardare un video su Youtube, leggere Twitter e giocare al solitario, mentre masterizzo qualcosa o con Brasero o K3b. Certo qui il discorso si sposta sul S.O., gestione processi, RAM, etc.. Però con Winzozz bruciavo dischi mentre con il Pinguino no. 
    Poi che Nero offre qualcosa in più rispetto a K3b o Brasero, questo è un altro discorso. Prima di tutto ci dobbiamo chiedere sempre che uso dobbiamo farne noi.

  5. @lightuono
    questa volta non sono d’accordo con te 🙂 sinceramente continuo a pensare che sotto
    Gnu/Linux software Buonii per masterizzare non ce ne sono. Non mi riferisco solo alla puzza
    di bruciato, ma sopratutto ad una masterizzazione perfetta senza errori. Io non sono uno che ha
    masterizzato enormi quantità di cd/dvd, ma sinceramente non sono quasi mai stato soddisfatto.
    Tante volte mi è capitato di masterazzire un film, per poterlo vedere nel lettore, e in più punti si stoppava,
    per non parlare di Gnu/kfreebsd, che un anno fa se non masterizzavi alla perfezione, non c’era modo per farlo avviare.
    Magari tu masterizzando poco sei stato fortunato, il mio trend invece è sicuramente negativo.

  6. @Edmond
    Sapevo che mi rispondevi così :D. Il fatto che a me non è capitato invece a te si, significa che Murphy ci sente e ci vede. A parte gli scherzi, io per fortuna non ho avuto di questi problemi su GNU/Linux. Durante la masterizzazione cosa fai di solito? Ovviamente se fai operazioni pesanti nel frattempo che masterizza, potrebbe essere normale che manca qualche pezzo. Però ripeto a me non è capitato mai. Bo sarò fortunato, certo mai dire mai :). 

  7. Purtroppo devo quotare Edmond :-(. Per necessità masterizzo abbastanza spesso, e nonostante K3B sia un'ottimo programma ancora Nero è decisamente più affidabile. Per me è stata una spesa (peraltro più che accettabile, mi pare una 20ina di euro) quasi necessaria, che mi ha fatto risparmiare un sacco di tempo. Peccato solo non sia open source…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.