Plymouth su Debian Squeeze

 

Su Debian Squeeze per avere un Bootsplash, bisogna installare e settare Plymouth.

 

# apt-get install plymouth v86d

# nano /etc/default/grub

 

sostituire:

 

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet"

 

con:

 

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash nomodeset video=uvesafb:mode_option=1$"

 

poi:

 

# nano /etc/initramfs-tools/modules

 

aggiungere:

 

uvesafb mode_option=1280x1024-24 mtrr=3 scroll=ywrap

 

per avere una lista dei temi:

 

/usr/sbin/plymouth-set-default-theme --list

 

una volta scelto il tema settarlo con:

 

/usr/sbin/plymouth-set-default-theme Nome_Tema

 

aggiornare:

 

# update-grub

# update-initramfs -u

 

per ritornare al Boot testuale, basta rimettere in /etc/default/grub:

 

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet"

 

e quindi riaggiornare grub ed initramfs.

 

 

enjoy 😉

Autore: Franco Conidi aka edmond

Senior System Integrator, Network Administrator, Sys Admin Linux, Linux User, Consulente Informatico.

11 pensieri riguardo “Plymouth su Debian Squeeze”

  1. Cavoli ottima guida.. avevo intenzione di farla io (prima o poi) ma adesso al massimo faccio un link a questa 😀

  2. personalmente preferisco vedere cosa e come si avvia sul mio sistema, poi sui netbook è un inutile spreco di risorse. Anzi dovresti fare una guida per rimuoverlo da ubuntu.

  3. Personalmente lo trovo più figherrimo l'avvio di sistema con plymouth, e sinceramente a me di vedere cosa esattamente si avvia sul mio sistema non interessa più di tanto, anche perchè non è riesco a leggere cosa viene scritto.. perciò tanto vale avere un bootsplash stiloso 😉

  4. diciamo pure che è una questione di gusti, anche io preferisco l'avvio in modo

    verbose, per quanto riguarda ubuntu credo che basti inserire solo quiet a Grub.

  5. >".. a me di vedere cosa esattamente si avvia sul mio sistema non interessa più di tanto.."
    Male molto male devi avere sempre la possibilità di vedere cosa si avvia e cosa non si avvia, spesso ho risolto problemi proprio grazie all'essenza di plymouth, oltre tutto sto programma fa largamente a cazzotti con le schede ATI e Nvidia :

  6. si beh ma alla fine quello che riesci a vedere (almeno io) sono solo le ultime scritte del boot, che riesci comunque a vedere andando nel tty1, quindi, si che è utile, ma ora come ora per quello che ci smanetto io non mi serve più di tanto.. è questo quello che in sostanza volevo dire.. 🙂

  7. Come ha detto @Edmond è una questione di gusti :)! Se utilizzi Linux come utente normale, quindi guardare siti porno..ehm volevo dire sito normali, ascoltare musica, vedere qualche film e fare qualche tesi. Avere il boot verbose non te ne può fregare un cavolo. Ma se incominci a fare qualcosa di più croccante allora il bootsplash incominci ad odiarlo 🙂
     

  8. Mi sa che mancano le virgolette di chiusura in
    GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT=”quiet splash nomodeset video=uvesafb:mode_option=1$

    Come sempre grazie per il tuo lavoro e buona Pasqua.

    Fabio

  9. Salve,

    quando modifico la GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT, ottengo:

    gaia:~# update-grub
    Generating grub.cfg …
    Found background image: /usr/share/images/desktop-base/desktop-grub.png
    Found linux image: /boot/vmlinuz-2.6.38-2-686
    Found initrd image: /boot/initrd.img-2.6.38-2-686
    Found linux image: /boot/vmlinuz-2.6.32-4-686
    Found initrd image: /boot/initrd.img-2.6.32-4-686
    error: $.
    error: syntax error.
    error: Incorrect command.
    error: syntax error.
    error: line no: 77
    Syntax errors are detected in generated GRUB config file.
    Ensure that there are no errors in /etc/default/grub
    and /etc/grub.d/* files or please file a bug report with
    /boot/grub/grub.cfg.new file attached.
    done

    Ho paura che il sistema non mi riparta quindi ho rimesso la stringa a “quite” (e non mi da errore quando è impostata così).

    POsso ignorare l’errore?

    Saluti

  10. prova a ricontrollare il file che non ci sia qualche problema con la formattazione, e controlla
    se alla fine ci sia la chiusura virgolette “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.