Chiudere il terminale senza chiudere il programma

 

 

Se si avvia un'applicazione da terminale, nel momento in cui lo stesso viene chiuso, il programma in esecuzione verrà interrotto. Per ovviare a questa situazione si può ricorrere a questo accorgimento: ipotizzando che il programma aperto da terminale sia synaptic, premiamo:

 

Ctrl+Z

 

e poi, per svincolare il processo da chi lo ha lanciato:



disown -h %1

bg 1

 

dove 1 è il nomero del processo, come si vede sopra nell'immagine, da adesso in poi si potrà chiudere il terminale.

 

enjoy 😉

Autore: Franco Conidi aka edmond

Senior System Integrator, Network Administrator, Sys Admin Linux, Linux User, Consulente Informatico.

4 pensieri riguardo “Chiudere il terminale senza chiudere il programma”

  1. Invece di chiudere il terminale cliccando sul pulsante della finestra, chiudilo con Ctrl-D e vedrai che anche senza disown o nohup il programma che hai lanciato non verra’ terminato.

    Per capirci, seguendo il tuo esempio:
    synaptic
    Ctrl-Z
    bg
    Ctrl-D

    Ancora piu’ semplice e veloce 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.