Creare una usb bootable con Windows 10 da terminale Linux

Creare una usb bootable con Windows 10 da terminale Linux

Creare una usb bootable con Windows 10 da terminale Linux

Questa guida spiega come creare una usb bootable di Windows 10 in Bios Mode, utilizzando il terminale Linux. La guida fatta in passato, con lo stesso metodo, non funziona più, poichè la dimensione di Windows 10 ha superato i 4G, quindi non si può più formattare in fat32. Per chi volesse invece una installazione in UEfI Mode, basta seguire questa guida appena aggiornata. Nella guida utilizzo parted da terminale, ma si può utilizzare gparted o altri, l’importante è avere una partizione NTFS.

Tools:

# apt install parted p7zip-full

Identificare la chiavetta usb:

# fdisk -l

nel mio caso /dev/sdc di 16G

Formattazione:

# dd count=1 bs=512 if=/dev/zero of=/dev/sdc

Creazione tabella delle partizioni più partizione NTFS:

# parted /dev/sdc
(parted) mklabel msdos                                          
(parted) mkpart primary 0% 100%                                 
(parted) set 1 boot on                                                   
(parted) q
# mkfs.ntfs -L win10-bios -f /dev/sdc1
# mount /dev/sdc1 /mnt
# cd /mnt/
# 7z x /percorso_win_iso_scaricata/windows10.iso
# cd ..
# umount /dev/sdc1
Creare una usb bootable con Windows 10 da terminale Linux

 

enjoy 😉

 

Trasferire files tra PC e telefono con codice QR

Trasferire files tra PC e telefono con codice QRTrasferire files tra PC e telefono con codice QR

Guida su come trasferire files facilmente e velocemente tra un pc ed un telefono, tramite un codice QR, ed entrambi collegati in rete. Per ottenere ciò, bisogna installare qrcp:

$ wget https://github.com/claudiodangelis/qrcp/releases/download/0.7.0/qrcp_0.7.0_linux_x86_64.tar.gz
$ tar xf qrcp_*
$ sudo mv qrcp /usr/local/bin
$ sudo chmod +x /usr/local/bin/qrcp

Inviare file col comando:

$ qrcp file.jpg
$ qrcp file1.jpg file2.jpg

Ricevere da telefono:

$ qrcp receive

Trasferire files tra PC e telefono con codice QR

Trasferire files tra PC e telefono con codice QR

 

enjoy 😉

 

Systemback creazione iso superiore a 4 Giga

Systemback creazione iso superiore a 4 GigaSystemback creazione iso superiore a 4 Giga

Quando si usa systemback per la clonazione del proprio sistema in modalità live ed installabile, se la dimensione è inferiore ai 4 giga, il programma da la possibilità di convertirlo in .iso, mentre se è superiore c’è solo la possibilità di scriverlo direttamente su una pen drive. A questo proposito condividerò i comandi per potersi creare una immagine .iso bootable di dimensioni enormi da poter condividere. Tutto questo in attesa di un futuro aggiornamento ed alla risoluzione di alcuni bug. Quindi dopo aver utilizzato systemback abbiamo un file del tipo: systemback_live_2020-06-01.sblive

$ mkdir sblive/
$ sudo tar -xavf /home/systemback_live_2020-06-01.sblive -C sblive/
$ sudo chmod 777 -R sblive/
$ mv sblive/syslinux/syslinux.cfg sblive/syslinux/isolinux.cfg
$ mv sblive/syslinux/ sblive/isolinux/

creazione iso:

$ xorriso -as mkisofs -V sblive -J -l -b -isohybrid-mbr sblive/isolinux/ -c isolinux/boot.cat -b isolinux/isolinux.bin -iso-level 3 -no-emul-boot -boot-load-size 4 -boot-info-table -eltorito-alt-boot -e boot/grub/efi.img -no-emul-boot -isohybrid-gpt-basdat -o sblive.iso sblive

per ultimo utilizzare isohybrid per il boot in uefi:

$ isohybrid -h 256 -s 63 --uefi sblive.iso

Systemback creazione iso superiore a 4 Giga

enjoy 😉

 

(Solved) Fdisk command not found Debian 10

(Solved) Fdisk command not found Debian 10

In Debian Buster si presenta un errore quando si danno alcuni comandi con privilegi root, uno di questi è il comando fdisk-l, che risponde con: command not found. Questo problema si risolve in 2 modi:

1) eseguire il comando con:

# /sbin/fdisk -l

2) con un link simbolico:

# ln -s /sbin/fdisk /bin/fdisk

(Solved) Fdisk command not found Debian 10

enjoy 😉

Backup incrementale con Tar

 

Backup incrementale con Tar

 

Backup incrementale con Tar è il titolo di questa guida, ma il sottotitolo potrebbe essere: come dormire sonni tranquilli facendo un backup incrementale, sicuro e veloce. Ci sono diversi strumenti con cui fare un backup dei propri dati, sia con programmi grafici, come luckyBackup, deja-dup o systemback-1.9.3, sia con strumenti da linea di comando, già presenti di default in Gnu-Linux. Tempo fa avevo gia fatto una guida sull’utilizzo di rsync come strumento di backup, invece questa guida mostrerà come ottenere un backup incrementale usando Tar.

Creazione di cartelle, sotto cartelle e files per testare il backup:

$ mkdir -p big-data/{backup,restore}
$ cd big-data/backup/
$ mkdir {1..4}
$ man ls > file1
$ man wc > file2
$ man tar > file3
$ man mv > file4
$ ls

output ls:

edmond@debianbox:~/Desktop/big-data/backup$ ls
1 2 3 4 file1 file2 file3 file4
$ cd ..
$ ls

output ls:

edmond@debianbox:~/Desktop/big-data$ ls
backup restore

Backup generale:

$ tar -czvg snapshot-file -f backup.tar.gz backup

output:

edmond@debianbox:~/Desktop/big-data$ tar -czvg snapshot-file -f backup.tar.gz backup
tar: backup: Directory is new
tar: backup/1: Directory is new
tar: backup/2: Directory is new
tar: backup/3: Directory is new
tar: backup/4: Directory is new
backup/
backup/1/
backup/2/
backup/3/
backup/4/
backup/file1
backup/file2
backup/file3
backup/file4

output ls:

edmond@debianbox:~/Desktop/big-data$ ls
backup backup.tar.gz restore snapshot-file

come si può vedere tutte le cartelle ed i files sono stati clonati nell’ archivio backup.tar.gz, mentre il file chiamato snapshot-file, si occuperà di tenere traccia dei cambiamenti. A questo punto il passo successivo sarà quello di andare ad inserire nella cartella di backup originale, altre cartelle e files così da testare il backup incrementale.

$ mkdir backup/{5..8} 
$ man sed > backup/file5 
$ ls backup/

output:

edmond@debianbox:~/Desktop/big-data$ ls backup/
1 2 3 4 5 6 7 8 file1 file2 file3 file4 file5

per ottenere un backup incrementale il comando da eseguire è come quello sopra, l’unica differenza sarà quella di personalizzare il nome del backup, in base alla data oppure con dei numeri:

$ tar -czvg snapshot-file -f 1-backup.tar.gz backup

output:

edmond@debianbox:~/Desktop/big-data$ tar -czvg snapshot-file -f 1-backup.tar.gz backup
tar: backup/5: Directory is new
tar: backup/6: Directory is new
tar: backup/7: Directory is new
tar: backup/8: Directory is new
backup/
backup/1/
backup/2/
backup/3/
backup/4/
backup/5/
backup/6/
backup/7/
backup/8/
backup/file5

per vedere le differenze dei due backup:

$ tar -tvf backup.tar.gz
$ tar -tvf 1-backup.tar.gz

output:

edmond@debianbox:~/Desktop/big-data$ tar -tvf backup.tar.gz
drwxr-xr-x edmond/edmond 41 2019-02-28 20:31 backup/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:30 backup/1/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:30 backup/2/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:30 backup/3/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:30 backup/4/
-rw-r--r-- edmond/edmond 7823 2019-02-28 20:30 backup/file1
-rw-r--r-- edmond/edmond 2026 2019-02-28 20:31 backup/file2
-rw-r--r-- edmond/edmond 45323 2019-02-28 20:31 backup/file3
-rw-r--r-- edmond/edmond 2989 2019-02-28 20:31 backup/file4
edmond@debianbox:~/Desktop/big-data$ tar -tvf 1-backup.tar.gz
drwxr-xr-x edmond/edmond 60 2019-02-28 20:51 backup/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:30 backup/1/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:30 backup/2/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:30 backup/3/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:30 backup/4/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:50 backup/5/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:50 backup/6/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:50 backup/7/
drwxr-xr-x edmond/edmond 1 2019-02-28 20:50 backup/8/
-rw-r--r-- edmond/edmond 11183 2019-02-28 20:51 backup/file5

Ripristino Backup nella cartella restore:

$ tar -xvf 1-backup.tar.gz -C restore/

enjoy 😉

 

Muovere files diversi simultaneamente da terminale

Muovere files diversi simultaneamente da terminale

Guida su come muovere files con estensione diversa da una directory ad un’altra. Può capitare di avere all’interno di una directory centinaia di files, ma se si necessita di muoverne solo alcuni. Il comando mv sotto può venerci incontro:

$ mv dir1/*.{doc,pdf,jpg} dir2/

enjoy 😉

Trova Sostituisci ricorsivamente da terminale Linux

Trova  Sostituisci ricorsivamente da terminale Linux

Trova  Sostituisci ricorsivamente da terminale Linux

Per trovare e sostituire una parola in un file di testo è molto semplice, ed ogni sistema operativo offre una semplice interfaccia per ottenere questo. Ma se si ha una cartella con all'interno altre cartelle, che a loro volta contengono centinaia di files di testo, allora il lavoro si fa estremamente duro. Questa guida serve a semplificare tutto, ed il risultato sarà immediato e velocissimo. Gli strumenti che offre Gnu-Linux sono: Find, Grep, Sed.

trovare il testo:

grep -r "testo_da_trovare"

sostituire il testo:

find ./ -exec sed -i 's/testo_trovato/testo_da_sostituire/g' {} \;

Trova  Sostituisci ricorsivamente da terminale Linux

enjoy 😉

 

Come cancellare password login Windows da Linux

Come cancellare password login Windows da Linux

Come cancellare password login Windows da Linux

How to su come cancellare o cambiare la password di login su Windows 10, utilizzando una distribuzione Linux. Può succedere di non ricordarsi della password di login per accedere al proprio pc, oppure volutamente (illegale) entrare in un account di cui non si possiede l'autorizzazione. Esistono diversi modi per fare questo, ma un modo abbastanza semplice è quello di usare una distribuzione live e l'utility chntpw. Quindi dopo avere avviato il pc target da live, installare chntpw:

# apt install chntpw -y

identificare la partizione Windows:

# fdisk -l

ipotizzando che la partizione sia la /dev/sda7, i passi da eseguire sono i seguenti:

# mkdir /mnt/windows
# mount /dev/sda7 /mnt/windows/
# cd /mnt/windows/Windows/System32/config

editare il database SAM premendo 1:

# chntpw -i SAM

scegliere l'utente:

Come cancellare password login Windows da Linux

poi cancellare o cambiare la password:

Come cancellare password login Windows da Linux Come cancellare password login Windows da Linux

Come cancellare password login Windows da Linux

# cd --
# umount /dev/sda7

a questo punto dopo avere riavviato saremo in grado di accedere al pc Windows.

enjoy 😉

Creare una usb bootable Win10 da Debian 9

 

Creare una usb bootable Win10 da Debian 9

Creare una usb bootable Win10 da Debian 9

Per creare una usb bootable di Windows 10 non bisogna necessariamente ricorrere a programmi Windows, come Rufus o lo strumento che mette a disposizione Microsoft, ma bensì direttamente da ogni distibuzione Gnu-Linux. Gli strumenti che io utilizzo sono: dd, parted, p7zip-full. Ad ogni modo la chiavetta usb si può preparare in modo grafico utilizzando gparted.

# apt install parted p7zip-full

Identificare la chiavetta usb:

# fdisk -l

nel mio caso /dev/sdc di 16G

Formattazione:

# dd count=1 bs=512 if=/dev/zero of=/dev/sdc

 
Creazione tabella delle partizioni più 1 partizione in fat32:

# parted /dev/sdc
(parted) mklabel msdos                                          
(parted) mkpart primary fat32 1 16G                                 
(parted) set 1 boot on                                                   
(parted) q
# mkfs.fat -n win10 /dev/sdc1
# mount /dev/sdc1 /mnt
# cd /mnt/
# 7z x /percorso_win_iso_scaricata/windows10.iso
# cd ..
# umount /dev/sdc1

Creare una usb bootable Win10 da Debian 9

adesso la nostra usb con windows 10 è pronta per essere testata.

enjoy 😉

 

Trasformare un Libro da pdf in AudioLibro

 

Trasformare un Libro da pdf in AudioLibro

Trasformare un Libro da pdf in AudioLibro

A volte può risultare utile trasformare un file pdf in un audiolibro. Per ottenere questo risultato bisogna utilizzare pdf2mp3, che è uno script che si appoggia a pdftotext, pico2wave e lame. Il processo non farà altro che convertire il pdf in tanti files txt, pico2wave li trasformerà in files wav, e per ultimo lame li convertirà in mp3. A conclusione di questo processo si utlizzerà cat per unire tutti i files.

Installazione:

# apt install python poppler-utils lame libttspico-utils coreutils mawk gawk git -y
# git clone https://github.com/jccall80/pdf2mp3
# cd pdf2mp3; chmod +x pdf2mp3
# cp pdf2mp3 /usr/bin/

prima di utilizzare lo script, bisognerà cambiare il linguaggio che di default è settato su ES:

# nano /usr/bin/pdf2mp3

e sostituire es=ES in it=IT come nella stringa sotto:

pico2wave -l=it-IT -w="$WAVE" "`cat $FIRST_FILE.lock`"

Utilizzo:

# pdf2mp3 /path/to/pdf

il comando sopra creerà nella cartella /tmp/pdf2mp3 diversi files mp3 che dovranno essere uniti con il comando:

# cd /tmp/pdf2mp3/
# cat *.mp3 > audiolibro.mp3

adesso con qualunque player si potrà ascoltare il libro

Trasformare un Libro da pdf in AudioLibro

enjoy 😉