Cifrare documenti con Encfs

 

Esiste un altro modo oltre a questo per proteggere i nostri dati sensibili, e cioè utilizzare in coppia encfs e fuse per criptare una directory. Quindi installiamo:

# apt-get install encfs fuse-utils

carichiamo il modulo:

#modprobe fuse

per farlo caricare all'avvio del sistema:

#sh -c "echo fuse >> /etc/modules"

aggiungiamo il nostro utente al gruppo fuse

#adduser Utente fuse

verifichiamo:

DebianBox:/home/edmond# grep "fuse" "/etc/group"
fuse:x:118:edmond

Quindi iniziamo a creare la cartella da criptare, che chiamerò secret:

mkdir /home/Utente/.secret

mkdir /home/Utente/secret

a questo punto usiamo encfs per il montaggio:

encfs /home/Utente/.secret /home/Utente/secret

 

digitiamo p oppure x e scegliamo la password per encfs.

Ipotizzando di avere un documento importantissimo da nascondere:

cp topsecret.txt /home/Utente/secret

e poi smontiamo:

fusermount -u /home/utente/secret

a questo punto il documento sarà al sicuro, infatti al comando

ls /home/Utente/secret

non apparirà nulla. Mentre se noi rimontiamo ci apparirà 🙂

 

edmond@DebianBox:~$ encfs /home/edmond/.secret /home/edmond/secret
Password di EncFS:
edmond@DebianBox:~$ ls /home/edmond/secret
topsecret.txt

La sicurezza non è mai troppa 😉
 

Post simili (quasi):

4 pensieri riguardo “Cifrare documenti con Encfs”

  1. Pingback: Cifrare documenti con GPG/GnuPG | Blog Next

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *