(Update) Gnome 3 su Debian Sid

 

 

 

 

Precedentemente avevo fatto una piccola guida su come installare Gnome 3 su Debian Sid, e comunque da provare c'era ben poco perchè la maggior parte dei pacchetti erano mancanti, ma adesso si può già intravedere quelle che saranno le "potenzialità" o i "limiti" di Gnome 3. Prima di iniziare , faccio una premessa che mi sembra dovuta, e cioè, che l'unico Gnome 3 che io ho provato è quello su Debian Sid, quindi con tutti i suoi problemi e le sue mancanze, quindi alcune cose che dirò si riferiscono alla mia breve esperienza step by step, aggiornamento dopo aggionamento, e magari al momento alcune cose non funzioneranno o sono mancanti, o peggio ancora, non le ho capite. Riepilogando ed aggiornando i passi per l'installazione.

Aggiungere i repo experimental:

 

### Experimental
deb https://ftp.it.debian.org/debian experimental main

 

quindi passare all'installazione dei pacchetti necessari:

 

# apt-get install -t experimental gnome-session gnome-video-effects gnome-tweak-tool gnome-terminal gnome-shell gsettings-desktop-schemas gnome-settings-daemon gnome-menus gnome-power-manager gnome-screensaver gnome-search-tool gnome-utils gnome-backgrounds

 

installare anche gconf-editor:

 

# apt-get install -t experimental gconf-editor

 

e dai repo Sid, dconf:

 

# apt-get install dconf-tools dconf-gsettings-backend

 

si può lanciare col comando:

 

# dconf-editor

 

questi servono a configurare e a salvare le impostazioni di Gnome 3, ma al momento non sembrano funzionare completamente, soprattutto dconf-editor,  infatti ad ogni riavvio si perdono le icone inserite nella dock. Per quanto riguarda Tweak tool, ho riscontrato ancora qualche problema, per quanto riguarda la scelta dei temi, ho notato che ne compaiono solo 4, quando ne ho installati di più, tra cui equinox, per quanto riguarda la scelta dell'icone non ci sono problemi, il cambio avviene correttamente, Faenza compreso. Per ripristinare, per chi lo volesse, i tasti minimize e maximize, basta avviare gconf-editor, ed andare nel percorso, "desktop – gnome – shell – windows" ed inserire ":minimize,maximize,close", e subito dopo riavviare Gnome-Shell con "Alt-F2 ed inserire r". Comunque si può iniziare a prendere familiarità con Gnome 3 anche su Debian Sid. Il mio giudizio purtroppo al momento rimane negativo, in quanto non riesco a farmelo piacere, sia per quanto riguarda l'estetica, sia per quanto riguarda l'immediatezza e la praticità, ma questo per carità sarà un mio limite. Non condivido questa nuova concezione, con la quale un pc desktop deve funzionare ed assomigliare ad un tablet, e soprattutto mi sembra tutto più "dispersivo" rispetto all'immediatezza di Gnome Classic. L'impressione che ne ho è quella di un ambiente pesante, rigido, vuoto, e già vecchio, con una barra superiore scarna e quella inferiore che fa intravedere a malapena l'icona di un programma aperto. Secondo me, Gnome Classic configurato ad hoc con Compiz attivo, è fantascienza rispetto a Gnome 3. Tutto questo mi fa pensare, e si sta già verificando, ad un proliferarsi di estensioni supplementari, per coprire quà è là qualche vuoto o mancanza. E se tutto questo è vero, significa che fondamentalmente gli utenti, gli Gnomisti, sono profondamente insoddisfatti, ed allora la domanda nasce spontanea, non sarà forse il caso di rivedere/cambiare Gnome 3?

 

ps: attenzione una volta passati a Gnome 3 non si torna più indietro.

 

update: le icone adesso sembra che rimangano correttamente memorizzate.

 

 

enjoy 😉

Autore: Franco Conidi aka edmond

Senior System Integrator, Network Administrator, Sys Admin Linux, Linux User, Consulente Informatico.

14 pensieri riguardo “(Update) Gnome 3 su Debian Sid”

  1. Continuo a seguire con interesse gli sviluppi e i tuoi post…. in attesa di provarlo di persona, anche perchè ultimamente ho poco tempo e quindi….
    Grazie come sempre 😉

  2. la mia parola d’ordine è resistere resistere resistere 🙂 ma a questo punto
    mi sa che devo prendere in considerazione la possibilità di usare un DE alternativo (kde escluso)
    @Doc
    grazie per la segnalazione 😉
    rispetto a quanto scritto nel link, a me il comando gsettings non mi funziona….mi manca qualcosa…bho!!

  3. Scusate, ma qualcuno di voi ricorda KDE 4.0? Vogliamo fare un paragone con quello attuale? Probabilmente tra un annetto anche GNOME 3 sarà maturo, no? E’ questione di tempo…
    Ciao 🙂

  4. Un altro voto per XFCE da parte mia: semplicemente, lo adoro!!! 😉

    ps. ti leggo da un po’ ma commento per la prima volta…complimenti per il blog “debianista” 😉

  5. Ciao Edmond, piacere.

    Mi sa che, oltre ad Hertzog e i maintainer di Gnome, per ora non siamo in tanti ad esserci avventurati negli experimental per la Shell… 🙂

    Ormai e` qualche settimana che ci giocherello anch’io. Inizialmente avevo molte perplessita`, ma col passare del tempo ho incominciato ad apprezzarla, anche se devo confessare barando (!), aggiungendoci una dock, tipo AWN, con menu` tradizionale e workspaces. La nota dolente, con il mio hardware, rimane mutter che fa a pugni con la scheda video…

    Comunque, per i tradizionalisti (mi includo fra questi) che preferiscono i pannelli classici o hanno bisogno di qualcosa di rassicurante:
    # apt-get install gnome-session-fallback
    I pannelli per fortuna ci sono ancora e, tranne che per l’assenza di qualche applet, godono di ottima salute.
    Aggiungendoci poi Compiz (volendo in experimental c’e` una nuova versione) mi ci sento proprio a casa:
    # gedit /usr/share/gnome-session/sessions/gnome-fallback.session
    #DefaultProvider-windowmanager=gnome-wm
    DefaultProvider-windowmanager=compiz

    E passa la paura, pura la “resistenza” e` assicurata! 🙂

    @Doc
    La buona notizia e` che Gnome3 va d’amore e d’accordo anche con Openbox, g-s-d e policykit in autostart ed hai una sessione che fa faville!

  6. @Fabio
    non conosco kde 4, comunque per quanto mi riguarda non mi preoccupano i problemi attuali,
    i miglioramenti sicuramente ci saranno, ma non mi piace proprio il tipo di concezione desktop che Gnome 3 ha apportato.

    @Milozzy
    XFCE anche lui l’ho frequentato poco, ma penso che sia un ottima alternativa, almeno per quanto mi riguarda.
    grazie per il commento, io ho preso tanti spunti sul vostro blog, per quanto riguarda il mio Aspire One 😉

    @lihin
    infatti secondo me il problema è proprio quello, e cioè, sentire la necessita/mancanza di qualcosa ed andarla a cercare in
    estensioni alternative, in pannelli “vecchio stile” ed altro ancora. Quindi se una bella fetta di utenti fa ciò, questo significa
    che fondamentalmente sono scontenti, quindi una parte modderanno Gnome 3 ed un’altra parte cambierà DE.

    ps: a te il comando gsettings funziona? Dopo gli ultimi aggiornamenti ed aggiunta di nuovi programmi 3.0
    mi sono accorto che non si avvia X, si muove solo il mouse…domani spero di riprendere il tutto per i capelli 🙂

  7. E’ sempre più difficile resistere mannaggia!!
    Io l’ho provato solo dalla live via USB sul sito di Gnome3.

    Sarei tentato di provare seguendo questa guida su una partizione dedicata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.