Gnome 3.6 su Debian Sid/Experimental

 

Gnome 3..6.1 si trova nei repository experimental, e mi sono deciso ad installarlo, giusto per dargli un'occhiata. Al momento mancano 2 pacchetti essenziali, gnome-session-fallback e gnome-shell-extensions, comunque non ci sono problemi nell'utilizzo, e per avere l'estensioni, si può al momento anche usare il pacchetto di ubuntu. Per i temerari, quindi:

 

# apt-get install -t experimental gnome-shell gnome-icon-theme gnome-packagekit gnome-desktop3-data nautilus gnome-packagekit-tools gnome-panel-data mutter libgnome-desktop-3-dev

 

enjoy πŸ˜‰

Installare Grub 2 versione 2.00-7 su Debian Gnu/Linux

 

Da circa venti giorni nei repo Debian experimental è arrivato Grub 2 con la versione 2.00-7. Non avendo null'altro da fare mi sono deciso ad installarlo:

 

# apt-get install -t experimental grub-pc

 

tutto è andato bene, i sistemi sono stati tutti riconosciuti, e nel menu si nota un cambiamento:

 

Installazione completata, nessun errore segnalato.
Creazione di grub.cfg…
Found background image: /usr/share/images/desktop-base/desktop-grub.png
Trovata immagine linux: /boot/vmlinuz-3.2.0-3-amd64
Trovata immagine initrd: /boot/initrd.img-3.2.0-3-amd64
Attenzione: Please don't use old title `Debian GNU/Linux, con Linux 3.2.0-3-amd64' for GRUB_DEFAULT, use `Advanced options for Debian GNU/Linux>Debian GNU/Linux, con Linux 3.2.0-3-amd64' (for versions before 2.00) or `gnulinux-advanced-ac56aa26-0325-40a2-a4f6-7b82017bafbf>gnulinux-3.2.0-3-amd64-advanced-ac56aa26-0325-40a2-a4f6-7b82017bafbf' (for 2.00 or later)

 

nel nuovo menu di Grub 2, nella lista del nostro kernel apparirà la nuova voce, "Opzioni avanzate per Debian GNU/Linux", utile come al solito per eventuali recuperi di sistema.

 

enjoy πŸ˜‰

Mini Pc con Linux ecologici

 

 

 

In questa occasione mi sento di fare uno strappo alla regola, e pubblicare un post "diverso" dalle solite guide o esperimenti.. Chi segue questo blog. sa che non esistono banner pubblicitari, e che il 100% dei post è a carattere tecnico. Non ho mai voluto pubblicare news o altro, ma solo guide, e non mi sono Mai preoccupato delle visite o del numero di post mensili. Insomma ho cercato di rendere questo spazio "diverso" "pulito" ed "utile". Ed a proposito di utilità, e di strappo alla regola, volevo segnalare questa azienda, la GreenComputer, che dimostra come si possa fare business eco sostenibile, usando Linux, ed allo stesso tempo recuperando vecchi pc, per utilizzarli nell'informatizzazione delle scuole. Di seguito qualche info in più, ed un idea per chi volesse acquistare un pc ed allo stesso tempo contribuire alla divulgazione dell'Open Source..

 

Green Computer nasce come ditta specializzata in assemblaggio e assistenza di mini pc a basso impatto energetico, piccole dimensioni, e con utilizzo prioritario di Software Libero e Open Source. Gli scopi principali che Green Computer si pone sono:

  • ridurre il consumo dei computer del 70% rispetto ad un pc tradizionale
  • diffondere e promuovere a tutti i livelli l'utilizzo di Software Libero e Open Source

Per raggiungere il primo obiettivo utilizziamo schede madri in formato mini itx con processori integrati di ultima generazione, hard disk da 2,5” e alimentatori pico psu di elevata efficienza  raggiungendo con questo un consumo per una piattaforma completa mai superiore ai 50w/h. I case da noi utilizzati, alcuni di nostra distribuzione esclusiva, sono interamente in metallo di elevato spessore al fine di avere le migliori capacità di smaltimento del calore e la massima robustezza. Le ventole di raffeddamento delle cpu/gpu e di estrazione d'aria dal case sono di marchi prestigiosi e sono calibrate una ad una e regolate nel regime di rotazione tramite resistori al fine di ottenere la massima silenziosità abbinata alla massima efficienza. Ovviamente i nostri mini pc sono indirizzati per utilizzi desktop home e office per le quali applicazioni sono perfettamente in grado di sostituire un pc tradizionale, non sono ovviamente indicati per gamer o utilizzatori di applicativi audio o di grafica a livello professionale.

Il secondo obiettivo, si compone di molte azioni differenti, dall'inserimento dei link all'interno del nostro sito per poter effettuare il download delle ultime versioni delle distribuzioni da noi consigliate, dalla fornitura al solo costo del supporto delle versioni Gnu Linux agli utenti, e ancor più importante, delle azioni mirate alla prima informatizzazione dei bambini, che consenta loro di apprendere ed usare il Software Libero da piccoli in modo che, da adulti, possano liberamente scegliere se proseguire con il Software Libero e le libertà fondamentali che concede, o passare al Software Proprietario. Questo consentirà di avere una generazione più matura e consapevole, che avrà appreso lo spirito della condivisione gratuita e della libertà personale. Per raggiungere questo, Green Computer cerca in tutte le forrme possibili, di intercettare tutti i pc che normalmente vengono dismessi da aziende e abitazioni perchè obsoleti, non più al passo con i moderni sistemi operativi o con piccoli difetti funzionali. Green Computer li smonta, li pulisce, laddove possibile li ripara, vi installa una distribuzione Linux particolarmente “light” che consentirà di far tornare perfettamente efficiente il pc, tali computer verranno donati alle scuole seza alcun addebito, ovviamente per usufruirne si dovrà compilare un modulo, scaricabile dal nostro sito alla sezione “usato selezionato” che dovrà essere inviato a Green Computer per le necessarie verifiche atte ad essere sicuri che la destinazione rispecchi perfettamente le ideologie del progetto.Nella stessa sezione “usato selezionato” Green Computer inserirà delle schede di questi pc riciclati con una descrizione delle caratteristiche principali ed un immagine del pc specificio. Inoltre vi saranno inserite schede di pc usati, da noi controllati e revisionati, che rispecchino comunque la filosofia alla base dei nostri computer, quindi minimi consumi e utilizzo di Software Libero. Green Computer mette a disposizione un indirizzo mail, linuxhelp@greencomputer.it per chi avesse bisogno di aiuto per problemi hardware, software o di funzionamento dei sistemi operativi Gnu Linux.

 

enjoy πŸ˜‰

Estensioni Shell OSD + Extension List su Debian Sid e gnome-shell 3.4.1

 

 

Dopo aver installato gnome-shell 3.4.1 su Debian Sid, sul sito ufficiale dell'estensioni, ho trovato due estensioni interessanti e che non conoscevo. La prima è Shell OSD, che non fa altro che spostare l'area della notifica, dalla zona in basso centrale, a quella in alto a destra, che secondo me è la zona migliore. La seconda estensione invece è Extensions List, che praticamente ci permette in locale di aggiornare disinstallare l'estensioni installate, senza ricorrere a gnome-tweak-tool.

 

enjoy πŸ˜‰

Gnome-Shell 3.4.1 su Debian Sid/Experimental

 

Come si può vedere qua, gnome-shell 3.4.1 è arrivato finalmente nei repo experimental. Io l'ho installato e non ho notato nessun problema di sorta. Ho installato anche un po di estensioni, e sono tutte funzionanti. Voglio segnalare una estensione che ho appena scoperto, Panel-Docklet v13, molto utile per una customizzazione di gnome-shell, da la possibilità di creare una dock oppure il classico pannello con i programmi favoriti, tipo Gnome 2.x. Per il momento mi limito a provare gnome-shell 3.4, cercando di capirne i miglioramenti. Per installarlo:

 

# nano /etc/apt/sources.list

 

aggiungere i repo experimental:

 

deb https://ftp.debian.org/debian/ experimental main contrib non-free

 

e poi:

 

# apt-get update

# apt-get install -t experimental gnome-shell

 

 

enjoy πŸ˜‰

La consegna del Mio Raspberry Pi slitta di 10 giorni

 

Qualche giorno fa ho ricevuto una mail, dove mi si avvertiva che il mio ordine del Raspberry model B, invece che essere consegnato nella 21esima settimana, quindi per fine mese, sarebbe slittato alla prima settimana di giugno. Speriamo sia così, dopo le traversie che ha avuto il Raspberry, metterei la firma per la consegna ad i primi di giugno πŸ™‚ , comunque la Farnell sembra esserne sicura. Non vedo l'ora di Debianizzarlo πŸ™‚

 

 

Dear customer,

Having successfully passed its CE compliance testing, we can now confirm that your Raspberry Pi will be delivered in the week commencing 04/06/2012.

We'd like to thank you once again for your patience – by offering you 15% off your next online order over EUR 65. Simply enter the following code when you reach the checkout:

0XXXXXXXXX

Prepare for your Raspberry Pi

Get ready for your Raspberry Pi by downloading all the software you need. To get started, visit our download centre.

If you have any further questions, please visit our FAQ page on element14 for more information.

Once again, thank you for being patient. We hope you’ll enjoy the limitless computing potential and enjoyment the Raspberry Pi offers.

Farnell element14

 

 

enjoy πŸ˜‰

Ordinato ma……. 21 settimane per avere Raspberry Pi

 

 

Ho ricevuto questa mail, e con molto stupore ho letto che il mio ordine, relativo al Raspberry Pi Model B, verrà evaso in 21 settimane, decisamente troppo secondo me. Magari era meglio aspettare….sono un po''''''''' confuso….

 

update: arriverà nella settimana dal 21 al 26 maggio (chiedo venia)

 

enjoy πŸ˜‰

Cinnamon 1.3 su Debian Wheezy/Sid pacchetti Deb

 

 

 

 

 

In rete non si parla altro che dell'uscita di Cinnamon, ed allora mi sono incuriosito ed ho voluto provarlo, chiaramente sulla mia Debian Sid, fresca di una nuova installazione πŸ™‚ Debbo dire con tutta onestà che non è per niente male, anche perchè possono convivere entrambi, sia gnome-shell, sia Cinnamon. Io ho preparato questi pacchetti sia per architettura i386 che amd64, e su Debian Sid, non ho riscontrato nessun problema, credo che anche su Wheezy (testing) dovrebbero andare, ma di questo aspetterò conferme da chi li testerà πŸ™‚ Una volta installati i pacchetti, non bisogna fare altro che riloggarsi e scegliere Cinnamon, se non si avvia al primo colpo, avviare con:

 

$ cinnamon --replace

 

Download amd64

Download i386

 

ps: nel caso di problemi con le dipendenze: sudo apt-get install -f

 

enjoy πŸ˜‰

(Update) Extension Dock a sinistra su Debian Sid

 

Dopo aver fatto pulizie di tutte le estensioni, poichè ne avevo di "vecchie e doppie", tanto da non capire quale mi davano problemi, mi sono rimesso a reinstallarle. L'estensione Dock a sinistra per me è obbligatoria, quindi come al solito sono andato a modificare GSettings, ma la Dock mi rimaneva sempre a destra. Leggendo attentamente, ho letto che nella versione di Gnome 3.2, adesso bisogna modificare a manina il file extension.js, mentre nelle versioni 3.3 e 3.4, tutto viene memorizzato in GSettings. Nel file extension.js ci sono 12 RIGHT, il primo va tenuto:

 

const PositionMode = {
    LEFT: 0,
    RIGHT: 1
};

 

gli altri 11 dovranno diventare LEFT.

 

Update 13/2:

adesso va con il comando solito….mah!!!!

 

$ gsettings set org.gnome.shell.extensions.dock position left

 

 

enjoy πŸ˜‰

(Errori) module unix not found in modules.dep su Debian Wheezy/Sid

 

Questo tipo di errore, "modprobe: module unix not found in modules.dep" appare nelle primissime righe al boot, su Debian Wheezy e Sid. E' un errore che non comporta nessun malfunzionamento del nostro O.S. ma visivamente sta male. Quindi per risolvere la situazione basta:

 

# nano /usr/share/initramfs-tools/hooks/udev

 

commentare la riga:

 

# force_load unix

 

e poi:

 

# update-initramfs -u

# init 6

 

Solved.

 

enjoy πŸ˜‰