Kernel 3.0 su Debian Squeeze No Problem

 

 

 

 

 

Ho voluto aggiornare il kernel sulla mia Squeeze, però questa volta ho seguito una strada diversa rispetto al solito. Quindi niente costruzione di linux-image e linux-headers, bensì un aggiornamento in real time, il tutto vedendo un film, dato che questo tipo di lavoro prende quasi un paio di ore. Quello che serve, sono i sorgenti del kernel 3.0, da mettere e scompattare in /usr/src, dopodichè:

 

# cd /usr/src/
# ln -s linux-source-3.0.0 linux
# cd linux
# make menuconfig
# make -j4
# make -j4 CONFIG_DEBUG_SECTION_MISMATCH=y
# make -j4 modules
# make -j4 modules_install
# make -j4 install
# cd /boot
# mkinitramfs -o initrd.img-3.0.0 3.0.0
# update-grub
# reboot

 

una volta riavviato non rimane che andare in modalità ripristino ed installare i driver per X, nel mio caso Nvidia, e "godersi" il nuovo kernel 🙂

 

enjoy 😉

Post simili (quasi):

20 pensieri riguardo “Kernel 3.0 su Debian Squeeze No Problem”

  1. Unknown Unknown Unknown Unknown

    @Zanac

    azz……mi stai dicendo che hai fatto tutti i passaggi in 8 minuti?
    Io ho un core 2 duo, e ci ho messo 30 minuti solo per il make -j4

  2. Unknown Unknown Unknown Unknown

    aggiornamento in real time?

    # make -j4
    # make -j4 CONFIG_DEBUG_SECTION_MISMATCH=y
    # make -j4 modules
    # make -j4 modules_install
    # make -j4 install

    Edmond, che è ‘sta roba? Ti spiece scrivere una breve spiegazione o postare qualche link in italiano?
    Grazie
    Fabio

  3. Unknown Unknown Unknown Unknown

    @Fabio
    in real time, nel senso che, mentre usi il pc, allo stesso tempo stai compilando ed installando
    il kernel 3.0…..
    invece questo
    # make -j4 CONFIG_DEBUG_SECTION_MISMATCH=y
    per evitare che:
    # make -j4 modules
    finisca con un errore.
    l’opzione -j4 serve per sfruttare i processori, nel mio caso sono 2, quindi -j4,
    per chi ne ha di più basta raddoppiare, tipo -j6 o j8.

  4. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Io ho sempre usato “make -j n” dove n è il numero di core +1
    Con un i7 (vedo 8 core) uso in genere -j 9.

    L’idea è che un processo è li pronto per essere eseguito appena si libera lo “slot”.
    Però son nerdate. Di base si guagna poco nulla quindi n= nr. di core va benissimo
    +1 a imayoda 😉

    P.S.: non per tirarmela ma non sapete la goduria nel fare make -j 17 nel lontano 2000 su una Sun 6500.
    Ahhh ! Beh tempi eheh 🙂

  5. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Si, ci metto 8 minuti a fare tutto… cmq preferisco la strada di compilare creando in output i deb (in questo caso ci metto… 8 minuti e mezzo ;))
    Faccio girare in span con -j9 dato che ho 8 core… per creare i deb usando tutti gli otto core uso il comando:

    export CONCURRENCY_LEVEL=9
    make-kpkg –initrd –append-to-version -aleste kernel_image kernel_headers

  6. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Stavo per riportare anch’io il metodo di Zanac per creare un .deb installabile, ma mi ha preceduto.
    In ogni caso, gli step necessari per farlo sono un paio in piu’, come segue:

    # apt-get install module-init-tools kernel-package libncurses5-dev fakeroot
    # adduser nome_utente src

    $ make menuconfig
    $ CONCURRENCY_LEVEL=5 fakeroot make-kpkg –append-to-version -nomepersonalizzato –revision=1 kernel_image –initrd kernel_headers

    Per maggiori info, riporto la sorgente da dove ho attinto, che e’ davvero ben fatta:
    https://guide.debianizzati.org/index.php/Debian_Kernel_Howto

    Cia’

    p.s. Ottimo spunto, Edmond, ci e’ piaciuto il post.

  7. Unknown Unknown Unknown Unknown

    @Pino Barile @imayoda
    io sinceramente ho sempre fatto sui miei 2 core -j4, però adesso farò dei test
    per verificare se ci sono differenze e di quanto, tra un j2 ed un j4

    @FussyPenguin
    quella guida è un must, ed infatti di solito è il modo che prediliggo, però stavolta con questo
    kernel 3.0, ho provato in quest’altro modo, evitandomi errori vari 😉
    Grazie per la stima 🙂

  8. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Nessuno ha dei benchmark riguardo il timer frequency ?

    Processor type and features –> Timer frequency –> 1000 HZ

  9. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Io lo compilo da sempre con make-kpkg anche se col 3 bisogna fare *magheggi* sul pacchetto linux-headers-3.0.4-mc_3.0.4-mc-10.00.Custom_amd64 perchè siano corretti (kernel-package non è aggiornato e amntenuto a la azzodicane).
    Comunque sul mio q8300 ci mette circa 15 minuti per compilare
    linux-image-3.0.4-mc_3.0.4-mc-10.00.Custom_amd64.deb
    linux-headers-3.0.4-mc_3.0.4-mc-10.00.Custom_amd64.deb
    con configurazione simile al kernel debian, salvor per la cpu core2 il timer a 1000 e qualche altro parametro.

  10. Unknown Unknown Unknown Unknown

    @Pino Barile

    Timer frequency –> 1000 HZ
    serve per avere maggiore reattività nei cambi dei processi in esecuzione, non per avere maggior rapidità nell’esecuzione dei processi.

  11. Unknown Unknown Unknown Unknown

    @telperion
    anche io uso make-kpkg, ma questa volta mi sono voluto risparmiare errori e perdite di tempo.
    Quando ho comprato questo pc, ero sul terzo gradino del podio, ora in confronto
    alle vostre cpu, mi sembra di esser ritornato al pentium II 🙂

  12. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Ok ma non si riesce a misurare questa reattività ? 🙂
    E’ tipo fare un re-nice dei processi lanciati da x tipo firefox & co ?
    Se fosse così lascio il 100hz e poi me la gioco con i nice alla bisogna 😉

  13. Unknown Unknown Unknown Unknown

    @Pino Barile
    il timer a 1000Hz significa che la cpu in 1 secondo può svolgere molti task in più per un tempo più breve, quindi più cose vengono portate avanti contemporaneamente.
    Per contro il payload è che i registri e la cache della cpu vengono scaricati e caricati con più frequenza e questo rende un po più lenti i lavori del singolo task.
    100Hz pochi task vengono portati avanti un po più velocemente ma gli altri aspettano in coda.
    1000Hz l’attesa è 10 volte più bassa, ma i singoli task impiegano un po di più per il payload.
    Su un server di solito si usa 100 o meno, su un desktop 1000

  14. Unknown Unknown Unknown Unknown

    … Ragazzi attenzione… va bene anche quello che si èscritto… ma…

    make -j4 significa che hai 4 processori e li sfrutti tutti per il lavoro j (job)
    si preferisce usare il numero di processori + 1 non +2 altrimenti spesso si incorre in problemi e di compilazione e di altro… tralasciando il resto passo a spiegare solo questa cosa…

    un pc con 4 processori scriverà make -j5

    un pc con 2 processori scriverà make -j3

    un pc con 6 processori scriverà make -j7

    per una guida più esaustiva conviene leggersi questa

    https://www.gnu.org/software/make/manual/

  15. Unknown Unknown Unknown Unknown

    … Ragazzi attenzione… va bene anche quello che si èscritto… ma…

    make -j4 significa che hai 4 processori e li sfrutti tutti per il lavoro j (job)
    si preferisce usare il numero di processori + 1 per sfruttere il n° di cpu al quasi 100% 🙂 , non +2, il make potrebbe non tenerne conto

    un pc con 4 processori scriverà make -j5

    un pc con 2 processori scriverà make -j3

    un pc con 6 processori scriverà make -j7

    per una guida più esaustiva conviene leggersi questa

    https://www.gnu.org/software/make/manual/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *