Network-Manager VS Chattr 1 a 0

 

 

Sulla mia Debian ho voluto rimettere i dns di Opendns, e quindi sono andato a modificare direttamente /etc/resolv.conf, subito dopo mi sono accorto che le nuove impostazioni venivano perse. Allora mi sono detto, provo a bloccare la modifica del file usando chattr:

 

# chattr +i /etc/resolv.conf

# /etc/init.d/network-manager restart

 

a questo punto mi sentivo sicuro che il file non sarebbe stato modificato, ed invece mi sbagliavo, Network-Manager lo modifica ugualmente, e questo mi ha lasciato un'attimino spiazzato. Quindi il metodo più semplice per cambiare i dns, è quello grafico, come si vede nell'immagine, Network-Manager 1 Chattr 0 🙂

 

enjoy 😉

Autore: Franco Conidi aka edmond

Senior System Integrator, Network Administrator, Sys Admin Linux, Linux User, Consulente Informatico.

6 pensieri riguardo “Network-Manager VS Chattr 1 a 0”

  1. Io wicd l’ho usato poco, ma mi sembrava più comodo solo per la gestione della
    connessione wifi.

  2. io disinstallo immediatamente network-manager (anche se riconosco che funziona bene) … preferisco la configurazione manuale

  3. P.S.: complimenti per il tuo blog che da buon (?) debianista trovo molto interessante!

  4. Beh! Far gestire la connessione a Network Manager e “pretendere” di modificare a mano resolv.conf non mi pare una gran genialata.
    Dal man di chattr “A file with the `i’ attribute cannot be modified: it cannot be deleted or renamed, no link can be created to this file and no data can be written to the file. Only the superuser or a process possessing the CAP_LINUX_IMMUTABLE capability can set or clear this attribute.”
    Come punto di inizio per approfondimenti: (cerca lcap)
    Ciao

  5. Ciao grazie per il link, che non conoscevo 😉
    avevo chiaramente letto il man di chattr, ma non ti nascondo che sono rimasto
    sorpreso lo stesso, vedendomi modificare /etc/resolv.conf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.