Downgrade da Debian Sid a Debian Squeeze No Problem

 

Ecco, oggi mi sono reso conto che un downgrade da Debian Unstable (Sid) a Debian Stable (Squeeze) si può fare. Detta così sembra come aver scoperto l'acqua calda, ma IO ero convinto che ciò potesse portare dei grossissimi problemi, e quindi era da considerarsi quasi una leggenda metropolitana. Siccome solo gli stolti non cambiano idea, oggi ho deciso di togliermi questa curiosità, ed anticipo di essere stato incredibilmente sorpreso da mamma Debian 🙂 . Sono partito da una Debian Sid aggiornata fino a stamattina 21/12/2011, l'obiettivo da raggiungere quindi non era semplice, dato che si trattava di fare un downgrade da Gnome 3.2 a Gnome 2.30, quindi con dei cambiamenti "epocali". Premetto che su Debian Sid, addirittura avevo un solo kernel, per chi ha due kernel, si troverà qualche problema in meno.

 

Start:

 

# echo 'deb https://ftp.it.debian.org/debian/ squeeze main' >> /etc/apt/sources.list

# nano /etc/apt/preferences

 

ed incollare:

Package: *
Pin: release a=stable
Pin-Priority: 1001

quindi:

# apt-get update && apt-get dist-upgrade -u

 

ad un certo punto ho avuto questi errori:

 

I seguenti pacchetti hanno dipendenze non soddisfatte:
 gnome-core : Dipende: dmz-cursor-theme ma non è installato
              Dipende: evolution (>= 2.30) ma non è installato
              Dipende: file-roller (>= 2.30) ma non è installato
              Dipende: gnome-about (>= 2.30) ma non è installato
              Dipende: gnome-themes (>= 2.30) ma non è installato
              Dipende: gstreamer0.10-alsa (>= 0.10.29) ma non è installato
 libnet-ssleay-perl : Dipende: libssl0.9.8 (>= 0.9.8m-1) ma non è installato
 wget : Dipende: libssl0.9.8 (>= 0.9.8m-1) ma non è installato
E: Dipendenze non trovate. Riprovare usando -f.

 

si risolve come suggerito con:

 

# apt-get update && apt-get dist-upgrade -u -f

# apt-get update && apt-get dist-upgrade -u -f

 

a questo punto mi ha avvertito che stavo eliminando il mio unico kernel, quindi mi sono parato il culo ed ho detto di NO.

 

# apt-get install -f

# apt-get update && apt-get install linux-image-2.6.32-5-amd64 linux-headers-2.6.32-5-amd64

# update grub

 

se tutto è andato bene, riavviare ed accedere in modalità ripristino, e ricordarsi di rimuovere i repo di Sid, quindi:


# apt-get update

# apt-get upgrade

 

ed inizierà di nuovo con il downgrade di un bel po di pacchetti, quindi, ancora una volta:

 

# apt-get update && apt-get dist-upgrade -u -f

 

che rimuoverà gli ultimi dieci pacchetti rimasti.

 

# apt-get install gnome-desktop-environment

# init 6

 

adesso abbiamo a tutti gli effetti una Debian Squeeze quasi perfetta, dico quasi perchè, molto sicuramente mancheranno i due pannelli, quindi vedremo solo il desktop senza poter accedere al Menu, ma fortunatamente col tasto destro del mouse, abbiamo la possibilità di aprire il terminale, quindi per riavere i due pannelli, eseguire:

 

# debconf gnome-panel

 

Finito, ed è proprio qui che mi sono meravigliato, perchè ho una Debian Squeeze originale funzionante al 100%, e considerando che da Sid a Stable di differenze attualmente ce ne sono molte, ho avuto per l'ennessima volta la riprova di quanto è "potente sicuro e flessibile" un sistema Debian (niente flame 🙂 ) quindi invito qualcuno a provare, ed a smentirmi, facendo la stessa cosa con un'altra distro, con un downgrade simile (niente flame ancora 🙂 )

 

ATTENZIONE:

il risultato che ho avuto funziona al 100%, ma chi si cimenta a fare una cosa del genere deve sapere come risolvere alcuni problemi, che io do per scontato. Un esempio pratico è che bisogna reinstallare i driver Nvidia, e nel caso non dovessero funzionare provare ad eliminare xorg.conf e poi riprovare, oppure passare provvisoriamente ai nouveau ecc. ecc.. Chi da Nvidia passa ai nouveau, deve ricordarsi di eliminare il file in blacklist dei nouveau che si trova in /etc/modprobe.d , lanciare X -configure, controllare xorg.conf che abbia i "nouveau" e non gli "nv" ecc. ecc. Nel caso (sicuramente) la connessione non va quando si cerca di aggiornare i repo dalla modalità di ripristino, bisogna inserire manualmente i parametri, tipo, ifconfig eth0 192.168.1.5 e poi anche dhclient, ecc. ecc. Se grub da errore, fare un apt-get install grub  In parole povere ognuno è responsabile delle proprie ca$$ate, e deve saper porvi rimedio. Credo di aver detto tutto…. quindi io non ho colpe 🙂

 

ps: il comando doppio in cima non è un errore.

 

enjoy 😉

Post simili (quasi):

Autore: Franco Conidi aka edmond

Senior System Integrator, Network Engineering, Sys Admin Linux, Linux User, Consulente Informatico.

14 pensieri riguardo “Downgrade da Debian Sid a Debian Squeeze No Problem”

  1. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Complimenti per aver usato solo apt-get !
    Io, quando faccio pasticci coi repo, devo sempre rimediare con aptitude!! 🙁

  2. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Domanda.. Ma era a puro scopo didattico l’operazione che hai fatto, o un semplice esercizio masochistico nel caso non ti fosse andato tutto liscio?? 😉

  3. Unknown Unknown Unknown Unknown

    è stato un esperimento mosso più dalla curiosità, che dal bisogno,
    infatti di debian varie ne ho installate 7, ed ho deciso di sacrificarne
    una…..ma non ci sono riuscito……Debian è indistruttibile 🙂

  4. Unknown Unknown Unknown Unknown

    grande !!!! edmond continua così evvai. Ma vale anche se uno ha i repo experimental sta cosa?posso downgradare un pacchetto esempio gnome a gnome 2.3 con l’adeguato pin?E da alcuni giorni che uso solo debian perchè mi piace di più uso solo testing ora ho anche la lmde ma quella per esperimenti la uso per cazzzate varie come xfs giusto per testare xfs se non perde pezzi allora metto xfs anche su debian wheezy.PS: in attesa di btrfs XD……

  5. Unknown Unknown Unknown Unknown

    in teoria il downgrade vale per tutti i repo….quello che ho
    eseguito io ha funzionato 😉

  6. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Ci sto provando or ora, da sid a testing però, sid mi sta dando un po’ di problemi sti giorni, problemi che non sono capace di risolvere e che i cari ragazzi su un forum di debian che per correttezza non dico quale, mi hanno consigliato di risolvere cercando su google 😀 ti faccio sapere

  7. Unknown Unknown Unknown Unknown

    niente, quando arrivo in modalità ripristino non riesco a connettermi, do il comando
    sudo iwconfig eth2 key restricted password mode managed essid retewifi ma mi dice comando “password” not found (ho una rete wifi con wpa

  8. Unknown Unknown Unknown Unknown

    disabilita momentaneamente il wpa e dai
    sudo ifconfig eth2 indirizzo_fisso e poi dhclient

  9. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Ok, domenica riprovo, ora, preso dal panico, ho ripristinato l’immagine che avevo fatto prima del tentato downgrade con clonezilla

  10. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Ciao Edmond

    ..A distanza di quasi 5 anni il tuo how-to funziona tranquillamente ,basta cambiare il nome della distribuzione naturalmente,potresti aggiornarlo e metterlo in evidenza,,visto che ho appena fatto la prova su una seconda Debian …hai ragione è indistruttibile…

    Comunque il mio era solo per rinnovare i complimenti a distanza di qualche tempo .

    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *