Creare una Debian Jessie Live persistente con firmware non-free

 

Creare una Debian Jessie Live persistente con firmware non-free

 

Guida su come creare una Debian Jessie Live persistente con firmware non-free, alla Debian way. Possedere una chiavetta usb con la propria distribuzione preferita può ritornare utile, sia come OS di riserva, live o installabile, sia come strumento di lavoro. Per avere un buon strumento di lavoro, bisogna però avere tutti i propri programmi preferiti, e per ottenere ciò bisogna creare una Debian Live in modalità persistente. Con la modalità persistente, si può installare tutto quello che serve e portarsi dietro i documenti preferiti,  ed addirittura la distribuzione può essere aggiornata, senza paura che al riavvio le modifiche vadano perse. Quello che serve come prima cosa è scaricare la Debian Live iso-hybrid, scegliendo anche il proprio Desktop Environment, ed alcuni pacchetti:

 

# apt-get install mbr syslinux p7zip

 

la mia chiavetta di 8G viene identificata come /dev/sdb, quindi la guida utilizzerà questa sintassi:

Inserire la chiavetta usb e verificare come viene identificata, la mia come /dev/sdb con 2 partizioni:

# fdisk -l
# umount /dev/sdb1
# umount /dev/sdb2

 

Formattazione:

# dd count=1 bs=512 if=/dev/zero of=/dev/sdb

 

Creazione tabella delle partizioni e di 2 partizioni, una in fat32 l'altra in ext4:

# parted /dev/sdb
(parted) mklabel msdos                                          
(parted) mkpart primary fat32 1 1536M                                  
(parted) mkpart primary ext4 1536 8G
(parted) set 1 boot on                                                   
(parted) q

 

Creazione filesystem:

# /sbin/mkdosfs -n live /dev/sdb1
# /sbin/mkfs.ext4 -L persistence /dev/sdb2
# mkdir /mnt/live
# mkdir /mnt/persistence
# mount /dev/sdb1 /mnt/live
# mount /dev/sdb2 /mnt/persistence
# cd /mnt/live
# 7z x /percorso_iso_scariicata/debian-live-8.2.0-amd64-mate-desktop+nonfree.iso

 

Modificare il file live.cfg inserendo le opzioni persistence e noeject:

# nano isolinux/live.cfg

dove la prima parte deve essere come sotto:

label live-amd64
        menu label ^Live (amd64)
        menu default
        linux /live/vmlinuz
        initrd /live/initrd.img
        append boot=live components persistence noeject quiet splash

 

Creazione del dispositivo usb bootable e della seconda partizione persistente:

# /sbin/install-mbr /dev/sdb
# syslinux -i /dev/sdb1
# mv isolinux syslinux
# mv syslinux/isolinux.cfg syslinux/syslinux.cfg
# mv syslinux/isolinux.bin syslinux/syslinux.bin
# cd /mnt/persistence
# echo / union > persistence.conf
# cd ..
# umount /mnt/live
# umount /mnt/persistence

A questo punto si può riavviare e provare la Debian Jessie Live persistente con firmware non-free. La prima cosa da fare volendo è quella di aggiornare il sistema per poi installare i propri programmi preferiti:

# apt-get update && apt-get upgrade -y

Utente e password di default sono: username=user password=live

 

enjoy 😉

 

Post simili (quasi):

9 pensieri riguardo “Creare una Debian Jessie Live persistente con firmware non-free”

  1. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Grazie Maurizio 🙂 …..avevo un pò di roba qua e la e mi sono deciso di metterla online perchè ogni volta che mi serviva non mi ricordavo le procedure 😉

  2. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Ciao Franco, grazie per aver risposto e per il suggerimento riguardo al probabile problema con syslinux.

    Provando l'installazione con una nuova chiavetta, appena comprata, e dopo previa formattazione, ho ripetuto il procedimento di installazione, ma ancora una volta al boot non è partita. Digitando da terminale fdisk -l  vengono evidenziate le due partizioni: la prima /dev/sdb1 ha il flag per il boot ma indica come "Id" e "Tipo", rispettivamente "c"

    e " W95 FAT32 (LBA)" La seconda partizione /dev/sdb2 riporta come "Id" e "Tipo", rispettivamente "83" e "Linux"

    Come posso procedere per risolvere? Grazie.

     

     

  3. Unknown Unknown Unknown Unknown

    con fdisk .l dovresti vedere qualcosa come questo:

    Device     Boot   Start     End Sectors  Size Id Type
    /dev/sdb1  *       2048 3000319 2998272  1,4G  c W95 FAT32 (LBA)
    /dev/sdb2       3000320 3917823  917504  448M 83 Linux

  4. Unknown Unknown Unknown Unknown

    Grazie per aver risposto. Il mio fdisk -l indica:

    Dispositivo Avvio Start Fine Settori Size Id Tipo
    /dev/sdb1 * 2048 3000319 2998272 1,4G c W95 FAT32 (LBA)
    /dev/sdb2 3000320 15118335 12118016 5,8G 83 Linux

    All’avvio selezionando al bios la chiavetta, purtroppo non si avvia.
    Hai nuovi suggerimenti?
    Grazie

  5. Unknown Unknown Unknown Unknown

    non riesco a capire il perchè non si avvia, io ho riprovato la guida e con me funziona 🙁

  6. Firefox 68.0 Firefox 68.0 Windows 8.1 x64 Edition Windows 8.1 x64 Edition
    Mozilla/5.0 (Windows NT 6.3; Win64; x64; rv:68.0) Gecko/20100101 Firefox/68.0

    Non funziona su notebook asus con uefi.
    Ho testato la chiavetta creata usando il procedimento e su un vecchio notebook (senza uefi) funziona. Invece su un notebook asus con uefi non vede la chiavetta dal menu di boot (quello che si vede premendo esc all’avvio del notebook).
    Se provo una live debian standard il boot funziona quindi il problema è nella procedura che hai descritto 🙁

  7. Firefox 60.0 Firefox 60.0 GNU/Linux x64 GNU/Linux x64
    Mozilla/5.0 (X11; Linux x86_64; rv:60.0) Gecko/20100101 Firefox/60.0

    infatti questa è una vecchia guida per bios legacy….cerca la guida più recente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *