Yoono desktop per Linux

 

 

 

Yoono è una applicazione che permette di rimanere in contatto contemporaneamente su molti social network come Twitter, Facebook, MySpace, LinkedIn, Flickr, ed altri. Io lo conoscevo come Add-on per Firefox/Iceweasel, tanto è vero che ultimamente ho sempre usato quello come client per Twitter. Adesso ho scoperto che esiste un'applicazione desktop anche per Linux, ed ho deciso di provarlo.

Installazione:

scaricare Yoono dal sito ufficiale e scompattarlo:

spostare in /opt:

# mv yoono-desktop /opt

creare un link simbolico:

# ln -s /opt/yoono-desktop/yoono-desktop /usr/bin/yoono

già così siamo in grado di avviarlo da terminale con:

$ yoono

se invece lo vogliamo trovare in Applicazioni-Internet:

$ cd /usr/share/applications

# nano yoono.desktop

ed incollare dentro:

[Desktop Entry]
Version=1.7
Name=Yoono
X-GNOME-FullName=Yoono Desktop
Comment=Applicazione per connettersi a Social Netwotk come Twitter, Facebook……
Exec=yoono
Icon=yoono.xpm
StartupNotify=false
Terminal=false
Type=Application
Categories=Network;

a questo punto non ci rimane che recuperare l'icona:

# cp /opt/yoono-desktop/chrome/icons/default/default.ico /usr/share/pixmaps/yoono.xpm

devo dire che non è per niente male e lo trovo molto più completo e comodo di altre applicazioni.

enjoy 😉

Migliorare prestazioni Adobe Flash in Linux

 

 

Si dice chè………sarà vero?……bho!!!! che con Windows i filmati su youtube, specialmente quelli in hd scorrono molto più fluidi che con Linux, e tutto questo perchè su Linux ( di proposito o forse no ) viene sfruttata di più la cpu a discapito della Gpu, come invece avviene con Windows. Leggenda metropolitana o cosa, comunque se questo è vero bisogna mettere mano al file mms.cfg:

# mkdir /etc/adobe

# cd /etc/adobe

# echo OverrideGPUValidation=true >> mms.cfg

la prima cosa che si nota è senza altro un utilizzo inferiore della cpu, per quanto riguarda la fluidità mi sembra che effettivamente ci sia un miglioramento, ma su questo per una questione non solo statistica spero che qualcuno faccia dei test e posti le proprie impressioni, giusto per avere ulteriori riscontri. Per tornare eventualmente indietro basta un semplice:

# rm /etc/adobe/mms.cfg

ps: compiz deve essere disabilitato

Pacchetti deb rpm per Firefox 4 Minefield

 

 

Ho pacchettizzato Firefox 4.0b-4pre per chi lo volesse provare, sia in Deb che in Rpm. Li ho testati personalmente su Debian/Ubuntu e su Fedora e sembrerebbero funzionare 🙂 Chiaramente essendo una versione beta bisogna prestare attenzione. L'ideale sarebbe provarla con questo metodo in Debian/Ubuntu, ed in Fedora più o meno con lo stesso metodo, se a qualcuno interessa posso pubblicare il procedimento che ho appena fatto. Nel frattempo:

Pacchetto Deb

# dpkg -i firefox_4-0b4pre_i386.deb

Pacchetto Rpm

# rpm -iv firefox-4-0b4pre.i386.rpm

Una volta installato l'Rpm, se  firefox non si avvia, restituendo un errore con libxul.so, eseguire:

$ sudo chcon -t texrel_shlib_t /usr/local/lib/firefox-4.0b4pre/libxul.so

 

Ps: non so se potete fidarvi ho installato Fedora solo ieri 🙂

Building Firefox 4 da sorgenti

 

 

Avendo un pò di tempo a disposizione mi è venuta voglia di provare l'ultima release beta di Firefox, al momento la versione è la 4.0b-4pre:

 

quindi mi sono messo all'opera ed ho provato a compilarla partendo dal sorgente, sulla mia Debian Sid:

Preparazione:

# apt-get build-dep iceweasel

oppure:

# apt-get build-dep firefox        

# apt-get install mercurial libasound2-dev libcurl4-openssl-dev libnotify-dev libxt-dev libiw-dev mesa-common-dev autoconf2.13 yasm libidl-dev

Download source:

$ hg clone https://hg.mozilla.org/mozilla-central/

$ cd mozilla-central

Setup base del file mozconfig:

$ echo '. $topsrcdir/browser/config/mozconfig' > mozconfig

$ echo 'mk_add_options MOZ_OBJDIR=@TOPSRCDIR@/objdir-ff-release' >> mozconfig

Compilazione:

$ echo 'mk_add_options MOZ_MAKE_FLAGS="-j4"' >> mozconfig

Build:

$ make -f client.mk

alla fine l'eseguibile lo troveremo in:

/mozilla-central/objdir-ff-release/dist/bin

e lo lanciamo con:

$ ./firefox

Successivamente per aggiornare entrare nella directory mozilla-central e quindi:

$ hg pull -r default

$ hg update

SimpleBrowser il più piccolo ed il più veloce del mondo

 

 

Sembra un esagerazione ma è la pura è semplice verità, forse :), sto parlando di un browser in Python + Webkit/GTK dal peso di solo 1,5 KB che al test Acid3 ha 100/100 e non solo, mentre iceweasel si ferma a 93/100. Certo non si hanno tutte le comodità di un browser normale, ma considerando quanto risorse occupa ho deciso di adottarlo sul mio acer aspire one, del resto per una semplice navigazione è perfetto, quindi consiglio di provarlo. Faccio i complimenti all'autore che negli ultimi giorni non ha ricevuto i giusti meriti.

#!/usr/bin/env python
# -*- coding: utf-8 -*-
 
import sys
import gtk
import webkit
 
DEFAULT_URL = 'https://www.edmondweblog.com'
 
class SimpleBrowser:
 
    def __init__(self):
        self.window = gtk.Window(gtk.WINDOW_TOPLEVEL)
        self.window.set_position(gtk.WIN_POS_CENTER_ALWAYS)
        self.window.connect('delete_event', self.close_application)
        self.window.set_default_size(800, 600)
 
        vbox = gtk.VBox(spacing=5)
        vbox.set_border_width(5)
 
        self.txt_url = gtk.Entry()
        self.txt_url.connect('activate', self._txt_url_activate)
 
        self.scrolled_window = gtk.ScrolledWindow()
        self.webview = webkit.WebView()
        self.scrolled_window.add(self.webview)
 
        vbox.pack_start(self.txt_url, fill=False, expand=False)
        vbox.pack_start(self.scrolled_window, fill=True, expand=True)
        self.window.add(vbox)
 
    def _txt_url_activate(self, entry):
        self._load(entry.get_text())
 
    def _load(self, url):
        self.webview.open(url)
 
    def open(self, url):
        self.txt_url.set_text(url)
        self.window.set_title('SimpleBrowser - %s' % url)
        self._load(url)
 
    def show(self):
        self.window.show_all()
 
    def close_application(self, widget, event, data=None):
        gtk.main_quit()
 
if __name__ == '__main__':
    if len(sys.argv) > 1:
        url = sys.argv[1]
    else:
        url = DEFAULT_URL
 
    gtk.gdk.threads_init()
    browser = SimpleBrowser()
    browser.open(url)
    browser.show()
    gtk.main()

salviamo questo script come browser.py

$ chmod a+x browser.py

e lo lanciamo con:

$ python browser.py

in caso di problemi con la formattazione del testo, si può scaricare da qua.

rm -r macromedia

 

Chi mi conosce sa che sono un fissato della privacy e della sicurezza , tanto è vero che sulla mia debianbox uso sempre alcuni di questi modi per proteggere la mia libertà. Però a volte succede che si sottovalutano alcune cose ed una di queste sono i cookies di adobe flash player, tanto è vero che ci riteniamo al sicuro una volta utilizzati gli strumenti che ci da il nostro browser per la cancellazione delle informazioni di navigazione. Ebbene non è così, ed invito chi legge questo post ad andare a verificare nei seguenti percorsi:

~/.macromedia/Flash_Player/#SharedObjects/xxxx/
~/.macromedia/Flash_Player/macromedia.com/support/flashplayer/sys

Ci sono le cartelle ed i nomi dei siti che abbiamo visitato, e questo a me non piace, e quindi ho dato il comando:

$ rm -r .macromedia

e poi sono andato nella pagina di setup di Adobe ed ho settato il tutto in modo di non avere più sorprese.

Iceweasel 3.5.3 in Debian Squeeze

 

Mi sono appena accorto che  Iceweasel 3.5.3 è uscito da experimental  ed è presente in Sid, mentre in Debian Squeeze siamo alla versione 3.0.14. Per aggiornare non bisogna fare altro che aggiungere momentaneamente i repo di Sid, per poi successivamente rimuoverli.

# echo deb https://ftp.debian.org/debian/ sid main | tee -a /etc/apt/sources.list

# apt-get update

# apt-get install iceweasel

Gnu Icecat browser libero

 

Direttamente da Wikipedia

GNU IceCat è un web browser creato e mantenuto da Giuseppe Scrivano per il progetto GNU. E’ disponibile esclusivamente per sistemi GNU/Linux. Si tratta di un fork di Mozilla Firefox e, a differenza di quest’ultimo, contiene codice completamente libero. E’ disponibile la localizzazione in lingua italiana. La differenza principale è che, mentre Firefox installa per default alcuni plugin non liberi per la visualizzazione di contenuti multimediali, IceCat scarica e utilizza esclusivamente plugin liberi, ecc.ecc. Per ulteriori info rimando al link sopra. Questo è il browser che io più uso insieme ad Iceweasel, sulla mia Debian. Per installarlo:

$ wget ftp://ftp.gnu.org/gnu/gnuzilla/3.0.9-g1/icecat-3.0.9-g1-i386.tar.bz2

$ tar jvxf icecat-3.0.9-g1-i386.tar.bz2

# mv icecat-3.0.9-g1-i386 /opt

# cd /opt

# cd icecat-3.0.9-g1-i386

# ./icecat

per avere il plugin flash (libero) :

# apt-get install gnash mozilla-plugin-gnash

# ln -s /usr/lib/gnash/libgnashplugin.so /opt/icecat-3.0.9-g1-i386/plugins

# exit

per avviarlo:

$ /opt/icecat-3.0.9-g1-i386/icecat &

a questo punto non rimane che creare sul pannello un icona di avvio:

  • Tasto destro sul pannello
  • Aggiungi al pannello
  • Crea nuovo lanciatore
  • Nome = Gnu IceCat
  • Comando = /opt/icecat-3.0.9-g1-i386/icecat &
  • Commento = IceCAT Gnu browser

Per quanto riguarda l’icona ne serve una in formato svg, che scarichiamo da qua. per poi inserirla:

mv icecat.svg /usr/share/icons/hicolor/scalable/apps

Sulla mia Debian Squezee Gnash è alla versione 0.8.4, per aggiornare alla 0.8.5 installare alcune dipendenze necessarie:

$ wget ftp://ftp.gnu.org/gnu/gnash/0.8.5/gnash-0.8.5.tar.bz2

$ tar jvxf gnash-0.8.5.tar.bz2

$ cd gnash-0.8.5

per chi usa Gnome:

$ ./configure --enable-gui=gtk

per chi usa Kde:

$ ./configure --enable-gui=kde

$ make

# checkinstall

 

Migliorare Iceweasel o Firefox

Esiste la possibilità di fare delle migliorie ad Iceweasel e quindi anche a Firefox. Le migliorie non fanno altro che abbellire per così dire il nostro browser, e rendere quindi molto più definite le linee ed i pulsanti. Bisogna seguire pochi semplici passaggi:

wget

tar -xvzf firefox-form-widgets.tar.gz

da root

cp /usr/share/iceweasel/res/forms.css /usr/share/iceweasel/res/forms.css.bak

cat firefox-form-widgets/res/forms-extra.css | tee –append /usr/share/iceweasel/res/forms.css > /dev/null

cp -r firefox-form-widgets/res/form-widgets /usr/share/iceweasel/res

exit

rm -rf firefox-form-widgets

Le migliorie sono molto evidenti. Provare per credere.