Systemback 1.9.2 su Debian Stretch

 

Systemback 1.9.2 su Debian Stretch

Systemback 1.9.2 su Debian Stretch

Nuova versione di Systemback, con alcuni bug fix. Purtroppo non avendo molto tempo a disposizione, man mano che lo uso e mi accorgo di qualche bug, proverò a risolverlo. Ogni feed sarà ben accetto.

Download systemback-1.9.2

poi:

$ tar xvf systemback-1.9.2-x86-x64.tar.xz
$ cd systemback-1.9.2-x86-x64/
$ sudo ./install.sh

Systemback 1.9.2 su Debian Stretch

enjoy 😉

Autore: Franco Conidi aka edmond

Senior System Integrator, Network Administrator, Sys Admin Linux, Linux User, Consulente Informatico.

19 pensieri riguardo “Systemback 1.9.2 su Debian Stretch”

  1. Mi ha dato Errore durante creazione iso

    an error occorred while creating the container file

  2. Comunque riprovato di nuovo per fare iso è funziona.
    Ma si può fare che da live appena si avvia systemback per fare l' installazione, i tasti Live system create, Exclude vengono disabilitati ?

  3. Ti devo fare i complimenti…ho provato systemback 1.9.2. su debian stretch…funziona alla grande.. ha generato la iso live e ho eseguito l'installazione… è andato tutto bene… grazie per il tuo lavoro

  4. Complimenti per il lavoro fatto,funziona davvero bene!Ho usato la versione 1.9.2 su Debian 9.4 e sia la creazione dell'iso sia la successiva installazione filano lisce senza alcun intoppo.Testato su LXqt e su Mate in versione x64.

    Grazie!

  5. In aggiunta a quanto scritto ieri ho notato che le installazioni fatte con Systemback 1.9.2 sono più grandi della Debian "standard".Ho fatto una installazione da Debian Netinstall del peso di circa 5 GB,creata la live ed installata mi ha restituito un valore di oltre 7,3 GB.

    La mia Debian originaria,così come la live è quasi senza pacchetti,ho aggiunto solo Thunderbird eppure il peso è lievitato in maniera considerevole.Comportamento che non ricordo si verificasse con la vecchia versione di Systemback.

    Qualcuno ha avuto esperienze simili?

    Grazie e ancora complimenti per il lavoro svolto dall'ottimo Edmond 😀

  6. Ho fatto un testo con la versione 1.9.3 e funziona in maniera egregia come la versione precedente,ma il peso dell'installazione è ancora grandicello (8,2GB) a fronte di una Debian basica e spoglia di pacchetti aggiuntivi.

    Ovviamente il fatto che occupi due o tre giga di spazio in più non crea alcun problema in presenza di dischi che ormai sono abbondantemente capienti,lo riporto solo per dare il mio piccolo contributo al lavoro svolto che era e resta eccellente.

    Diciamo che la mia era solo una curiosità rivolta anche agli altri utenti del blog per confrontare altre esperienze con la mia e verificare se anche altri hanno riscontrato questo comportamento.

    Grazie ancora per aver condiviso il lavoro fatto. 😀

     

  7. il problema poterbbe essere che oltre alla copia del tuo sistema che installi, copi anche anche l'immagine originale creata, quindi è normale che occupi più spazio 😉

  8. Uhm,no..non credo che sia quello il problema.Ho provato a comparare le cartelle delle altre Debian che ho e salta all'occhio che la cartella /usr è circa il doppio del "normale"(parliamo di circa 7 giga rispetto ai circa 4,2 abituali),idem per la cartella /lib,le altre cartelle non hanno dimensioni significativamente diverse dal solito.

    In più,a differenza della vecchia versione di Systemback,se da una live iso creata ed installata si prova a ricrearne una nuova genera una iso di 4,5-5 giga.

    Per il resto vale quanto già detto negli altri commenti,questa versione funziona alla grande e va benissimo così.;D

    Grazie.

  9. grazie mille per la chiarezza.

    ho installato systemback 64 bit, ma ho necessit`a di isntallarlo per il sistema 36bit ma quando lancio install.sh mi da errore. mi potreste aiutare

  10. ops non mia ha pubblicato il post attaccato.

    Ecco qui copio qui sotto il testo:

    dpkg: errore: cannot access archive './packages/Ubuntu_Bionic/*i386.deb': File o directory non esistente
    Lettura elenco dei pacchetti… Fatto
    Generazione albero delle dipendenze       
    Lettura informazioni sullo stato… Fatto
    0 aggiornati, 0 installati, 0 da rimuovere e 4 non aggiornati.
    W: –force-yes è deprecata, utilizzare una delle opzioni che iniziano con –allow.

     

  11. Complimenti,ottimo lavoro,ho fatto varie prove su Ubuntu 18.04 ottenendo la Iso ogni volta senza problemi.
    Inoltre ogni volta ho testato la live Iso su chiavetta usb avviando il pc senza problemi.
    Unico neo constatato e’ che il pc non si spegne ne si riavvia dalla live e quindi ho dovuto usare il pulsante di accensione per spegnerlo.
    Grazie per l’ottimo lavoro era da tempo che cercavo un sistema per fare il back-up del sistema dopo l’abbandono dello sviluppo di Remastersys e Systemback.
    Saluti.

  12. Amico, come sta venendo il test? Sai che la tua utility è ampiamente utilizzata per creare distribuzioni, vero? Ho provato a installare systemback su debian 10 e ho potuto ma è incompatibile con Calamares. Penso che sarebbe un obiettivo raggiungere qualcosa come remaster-gtk che, in teoria, funziona con i calamari. Una cosa che gli utenti finali di AVLinux dichiarano di poter installare in dual boot con systemback. Calamari potrebbe risolverlo, vero?

    Saluti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.