Owncloud Client su Debian Jessie/Strech

 

Owncloud Client su Debian Jessie

Owncloud Client su Debian Jessie/Strech. Dopo aver creato un server Owncloud su raspberry pi 3, lo step successivo è stato quello di installare Owncloud Client su Debian Jessie, su windows, ipad ed iphone. Installando il client direttamente dai repository Debian si incorre in un errore di autenticazione: owncloud client linux error wrong credentials. Per risolvere il problema bisogna scaricare ed installare il client direttamente dal sito ufficiale.

# echo 'deb https://download.opensuse.org/repositories/isv:/ownCloud:/desktop/Debian_8.0/ /' >> /etc/apt/sources.list.d/owncloud-client.list
# apt-get update
# wget https://download.opensuse.org/repositories/isv:ownCloud:desktop/Debian_8.0/Release.key
# apt-key add - < Release.key
# apt-get install owncloud-client

enjoy πŸ˜‰

 

Owncloud 9 Apache Mysql su Raspberry Pi 3 e Raspbian

 

Owncloud 9 Apache Mysql su Raspberry Pi 3 e Raspbian

 

Owncloud 9 Apache Mysql su Raspberry Pi 3 e Raspbian. Io su Raspberry Pi 3, ho un server Webdav e mi trovo bene, qua la guida. ma ho voluto provare Owncloud, poichè è molto più personalizzabile, e ti permette di condividere link, con password e data di scadenza. Io ho utilizzato come disco esterno una pen drive da 128G, formattata in NTFS, ma si può utilizzare anche un hard disk esterno, possibilmente alimentato. 

sudo mkdir /media/usb-hdd

identificare la chiavetta con:

sudo tail -f /var/log/messages

oppure:

sudo fdisk -l

conoscere UUID per procedere con il mount automatico:

sudo blkid /dev/sda1

il comando sopra restituirà qualcosa del genere:

/dev/sda1: UUID="10C67902162A661E" TYPE="ntfs" PARTUUID="eaf9ab2e-01"

quindi configurare fstab:

sudo nano /etc/fstab

che dovrebbe essere come sotto:

UUID=10C67902162A661E /media/usb-hdd/ ntfs-3g permissions,defaults,auto

poi:

sudo reboot

 

Installazione di Owncloud ed i servizi necessari:

 

wget -nv https://download.owncloud.org/download/repositories/stable/Debian_8.0/Release.key -O Release.key
sudo apt-key add - < Release.key
sudo sh -c "echo 'deb https://download.owncloud.org/download/repositories/stable/Debian_8.0/ /' >> /etc/apt/sources.list.d/owncloud.list"
sudo apt-get update && sudo apt-get install owncloud

verrà chiesto di scegliere una password per mysql.

 

Configurazione Mysql:

 

sudo mysql -u root -p

inserire la password di mysql, e poi i 4 comandi sotto, scegliendo Utente e Password per l'utente owncloud:

CREATE DATABASE owncloud;
GRANT ALL PRIVILEGES ON owncloud.* TO USER@localhost IDENTIFIED BY 'PASSWORD';
FLUSH PRIVILEGES;
exit

riavviare mysql:

sudo service mysql restart

 

Web Server Apache2 con SSL:

 

sudo openssl genrsa -out server.key 4096
sudo openssl req -new -key server.key -out server.csr

ci saranno alcune voci da riempire, ma quella più importante è COMMON NAME, che io ho fatto puntare al mio hostname DynDNS per l'accesso da remoto:

Owncloud 9 Apache Mysql su Raspberry Pi 3 e Raspbian

Owncloud 9 Apache Mysql su Raspberry Pi 3 e Raspbian

 

sudo openssl x509 -req -days 1825 -in server.csr -signkey server.key -out server.crt -sha256
sudo chmod 400 server.key
sudo mv server.key /root/server.key
sudo mv server.crt /root/server.crt
sudo cp /etc/apache2/sites-available/000-default.conf /etc/apache2/sites-available/000-default.conf_bak
sudo nano /etc/apache2/sites-available/000-default.conf

e modificare DocumentRoot come sotto:

DocumentRoot /var/www/owncloud

poi ancora:

sudo rm -rf /var/www/html/
sudo nano /etc/apache2/sites-available/default-ssl.conf

e modificare le voci DocumentRoot, SSLCertificateFile, SSLCertificateKeyFile, come sotto:

DocumentRoot /var/www/owncloud
SSLCertificateFile /root/server.crt
SSLCertificateKeyFile /root/server.key

abilitare la crittografia:

sudo a2ensite default-ssl.conf
sudo service apache2 reload
sudo a2enmod ssl
sudo service apache2 restart

alcune modifiche necessarie:

sudo nano /etc/php5/apache2/php.ini

fare una modifica al file php.ini, nella sezione File Uploads, portando upload_max_filesize = 5000.

sudo sed -i 's/AllowOverride None/AllowOverride All/'  /etc/apache2/apache2.conf
sudo /etc/init.d/apache2 restart

creazione della cartella di storage e relativi permessi:

sudo mkdir -p /media/usb-hdd/owncloud/dati
sudo chown -R www-data:www-data /media/usb-hdd/owncloud/dati
sudo chmod 0770 /media/usb-hdd/owncloud/dati
sudo reboot

come ultimo ritocco, aumentare la capacità di upload, andando a modificare il file .htacces, ed installare fail2ban:

sudo nano /var/www/owncloud/.htaccess

portando: php_value upload_max_filesize, e php_value post_max_size a 5000M

sudo apt-get install fail2ban

Se tutto è andato bene andare all'indirizzo https://ip_del_raspberry/owncloud ed apparirà la pagina iniziale, dove si dovrà scegliere nome utente e password per l'accesso, ed inserire il nome del database ed user e password dell'utente owncloud.

Owncloud 9 Apache Mysql su Raspberry Pi 3 e Raspbian

 

enjoy πŸ˜‰

 

Server Cloud WebDav su Raspberry pi 2 e Debian Jessie

Server WebDav su Raspberry pi 2

 

Per avere un proprio Server Cloud WebDav su Raspberry pi 2 e Debian Jessie, da utilizzare sia in locale che da remoto, alla stregua di Dropbox, Box.com, OneDrive ecc ecc, i passi da seguire sono i seguenti:

sudo apt-get install apache2
sudo a2enmod dav_fs
sudo a2enmod auth_digest
sudo service apache2 restart
sudo mkdir -p /webdav
sudo chown www-data /webdav
sudo cp /etc/apache2/sites-available/000-default.conf /etc/apache2/sites-available/000-default.conf_bak
sudo nano /etc/apache2/sites-available/000-default.conf

che deve essere come sotto, inserendo al posto delle xxx.xxx.x.x, l' IP del Raspberry:

<VirtualHost xxx.xxx.x.x:80>
        ServerAdmin webmaster@localhost

        DocumentRoot /webdav
        <Directory /webdav>
                Options Indexes MultiViews
                AllowOverride None
                Order allow,deny
                allow from all
        </Directory>

        Alias /webdav /webdav

        <Location /webdav>
           DAV On
           AuthType Basic
           AuthName "webdav"
           AuthUserFile /webdav/passwd.dav
           Require valid-user
       </Location>
</VirtualHost>

 

sudo service apache2 restart
sudo htpasswd -c /webdav/passwd.dav nome_utente_Raspberry

per chi deve accedere da Windows al server WebDav:

sudo htpasswd /webdav/passwd.dav xxx.xxx.x.x\\nome_utente_Raspberry

poi:

sudo chown root:www-data /webdav/passwd.dav
sudo chmod 640 /webdav/passwd.dav
sudo service apache2 restart

Il server sarà raggiungibile all'indirizzo https://ip_server/webdav

Adesso un minimo di protezione per il nostro server cloud installando Fail2ban, così da bloccare dopo 3 tentativi l'IP di che tenta di accedere senza le giuste credenziali:

sudo apt-get install fail2ban
sudo nano /etc/fail2ban/jail.local

ed inserire:

[apache]
enabled  = true
port     = https,https
filter   = apache-auth
logpath  = /var/log/apache*/*error.log
maxretry = 6

[apache-noscript]
enabled  = true
port     = https,https
filter   = apache-noscript
logpath  = /var/log/apache*/*error.log
maxretry = 6

[apache-overflows]
enabled  = true
port     = https,https
filter   = apache-overflows
logpath  = /var/log/apache*/*error.log
maxretry = 2

[apache-nohome]
enabled  = true
port     = https,https
filter   = apache-nohome
logpath  = /var/log/apache*/*error.log
maxretry = 2

riavviare fail2ban:

sudo service fail2ban restart

adesso siamo pronti ad utilizzare il nostro server cloud.

 

enjoy πŸ˜‰

 

Caja-Dropbox su Debian Wheezy

 

Per chi usa Dropbox ed ha come desktop-enviroment Mate, può usare caja-dropbox:

 

$ sudo apt-get install libcaja-extension-dev
$ wget https://github.com/mate-desktop/caja-dropbox/archive/master.zip
$ unzip master.zip
$ cd caja-dropbox-master/
$ ./autogen.sh
$ make -j4
$ sudo make install
$ killall caja

 

a questo punto si potrà avviare caja-dropbox dal menu, e se non appare riloggarsi.

 

 

Integrare Box.com in Debian Gnu/Linux

 

 

Per chi usa Box.com come spazio hosting per i propri file, può essere utile integrarlo con la nostra Linuxbox, per avere a portata di mano i files e poterne caricare subito degli altri. Mentre chi utilizza Dropbox non ha problemi, e può installare dai repository nautilus-dropbox, per Box.com bisogna al momento sbattersi di più per l'integrazione. I passi da eseguire sono i seguenti:

 

$ sudo apt-get install davfs2
$ mkdir ~/box.com
$ mkdir ~/.davfs2/
$ sudo cp /etc/davfs2/davfs2.conf ~/.davfs2/
$ sudo cp /etc/davfs2/secrets ~/.davfs2/
$ sudo chown -R edmond ~/.davfs2/
$ sudo adduser edmond davfs2


 

(sostituire edmond col vostro nome utente) editare i due files in ~/.davfs2/ , nel file davfs2.conf cambiare la voce:



#use_locks 1

 

in:
 

use_locks 0

 

nel file secrets aggiungere indirizzo mail e password per l'accesso a Box.com

 

 

indirizzo@mail.com password

 

modificare /etc/fstab per il montaggio della cartella:

 

$ sudo nano /etc/fstab

 

ed aggiungere:

 

/home/edmond/box.com davfs rw,user,noauto 0 0


(sostituire edmond col vostro nome utente) per cocludere:

 

$ sudo chmod u+s /sbin/mount.davfs

$ sudo mount ~/box.com

 

se tutto è andato bene, inserire mail e password di accesso a Box.com, e provare a copiare un file nella cartella, da riga di comando.

 

 

enjoy πŸ˜‰
 

Comprimere e dividere contemporaneamente un grosso file con Tar, andata e ritorno

 

Mi è capitato di dover condividere un grosso file, quindi per poter fare l'upload su un web storage, ho dovuto dividerlo in più parti. Per fare questo si può usare tar per comprimere e dividere contemporaneamente il grosso file, e poi usare cat per la ricostruzione. Un esempio può essere il seguente:

 

$ tar zcf - grosso_file.avi.iso | split -b 200m - archivio.tgz

$ cat archivio.tgza* > unito.tgz

 

 

enjoy πŸ˜‰

Script "Invia a Dropbox"

 

 

 

 

Nel menu di Nautilus manca la voce relativa a Dropbox, quindi ho pensato a 3 semplici script che puntano alla cartella Dropbox e relative sottocartelle Photos, Private e Public. Siccome i 3 script sono uguali e quello che cambia è il nome affidatogli ed il percorso delle sottocartelle, posto solo 1 esempio.

 

$ nano foto-dropbox

 

ed incollare dentro:

 

#!/bin/bash
# inviare files nella cartella foto di Dropbox

cp -r $NAUTILUS_SCRIPT_SELECTED_FILE_PATHS /Percorso_Dropbox/Photos

 

poi:

 

$ chmod +x foto-dropbox

$ cp ~/.gnome2/nautilus-scripts/

$ killal nautilus

 

adesso siamo pronti ad inviare i file a Dropbox direttamente da Nautilus, dall'interno del menu Script.

 

 

enjoy πŸ˜‰

Dropbox arriva ufficialmente nei repo Debian

 

 

Ho appena letto la notiiza che Dropbox entra ufficialmente nei repo Debian, e tra qualche giorno sarà disponibile in Sid. Nel mio repository personale si trovava già da tempo questo pacchetto, ma dal momento che ci saranno quelli ufficiali, sarò felice di eliminarlo πŸ™‚ Nel frattempo buon download:

 

 

enjoy πŸ˜‰

Repository Dropbox per Debian Squeeze

 

 

Dato che nei repository ufficiali Debian, Dropbox non è presente, volevo segnalare che nel mio Repository, sono presenti le versioni amd64 ed i386 di nautilus-dropbox_0.6.7-1. Sperando sia di gradimento πŸ™‚

 

#### Edmond's repository
deb https://www.edmondweblog.com/repo/ binary/

 

enjoy πŸ˜‰