Installare Grub 2 versione 2.00-7 su Debian Gnu/Linux

 

Da circa venti giorni nei repo Debian experimental è arrivato Grub 2 con la versione 2.00-7. Non avendo null'altro da fare mi sono deciso ad installarlo:

 

# apt-get install -t experimental grub-pc

 

tutto è andato bene, i sistemi sono stati tutti riconosciuti, e nel menu si nota un cambiamento:

 

Installazione completata, nessun errore segnalato.
Creazione di grub.cfg…
Found background image: /usr/share/images/desktop-base/desktop-grub.png
Trovata immagine linux: /boot/vmlinuz-3.2.0-3-amd64
Trovata immagine initrd: /boot/initrd.img-3.2.0-3-amd64
Attenzione: Please don't use old title `Debian GNU/Linux, con Linux 3.2.0-3-amd64' for GRUB_DEFAULT, use `Advanced options for Debian GNU/Linux>Debian GNU/Linux, con Linux 3.2.0-3-amd64' (for versions before 2.00) or `gnulinux-advanced-ac56aa26-0325-40a2-a4f6-7b82017bafbf>gnulinux-3.2.0-3-amd64-advanced-ac56aa26-0325-40a2-a4f6-7b82017bafbf' (for 2.00 or later)

 

nel nuovo menu di Grub 2, nella lista del nostro kernel apparirà la nuova voce, "Opzioni avanzate per Debian GNU/Linux", utile come al solito per eventuali recuperi di sistema.

 

enjoy πŸ˜‰

Installare Grub-Customizer 3.0.2 su Debian Wheezy/Sid

 

 

 

Grub Customizer serve ad abbellire e modificare il menu di Grub 2. Per installarlo su Debian Wheezy/Sid:

 

 

# apt-get install libssl-dev cmake libgtkmm-2.4-dev

$ wget https://launchpad.net/grub-customizer/3.0/3.0.2/+download/grub-customizer_3.0.2.tar.gz

$ tar xfv grub-customizer_3.0.2.tar.gz

$ cd grub-customizer-3.0.2/

$ cmake

$ make -j3

# make install

 

enjoy πŸ˜‰

Velocizzare boot e prestazioni su Debian Squeeze con e4rat 0.2.3

 

 

 

 

Un anno e mezzo fa circa avevo fatto una guida divisa in due parti, qua e qua, su come velocizzare il boot e le prestazioni su Debian Squeeze, a distanza di tempo ho provato anche la soluzione e4rat (Reducing Access Times), che promette di velocizzare il boot di ben 3 volte. Questo è un tool che si occupa della riallocazione dei blocchi dei programmi caricati all'avvio, e precaricare i programmi usati frequentemente. Questa è una guida semplice, che è fatta di 3 fasi:

 

  1. e4rat-collect – raccoglie informazione sui file caricati (default 120 secondi)
  2. e4rat-realloc – riallocazione files
  3. e4rat-preload – precaricamento programmi

 

Download ed installazione di e4rat_0.2.3_amd64.deb oppure e4rat_0.2.3_i386.deb

 

$ sudo nano /boot/grub/grub.cfg

 

e dopo ro quiet passare il parametro seguente al kernel:

 

init=/sbin/e4rat-collect

 

salvare e riavviare. Da questo momento si hanno 120 secondi per usare i programmi di proprio interesse, e nel contempo e4rat raccoglierà le informazioni in /var/lib/e4rat/startup.log. Se 120 secondi per qualcuno non sono abbastanza, si possono modificare editando il file /etc/e4rat.conf. Adesso bisogna andare a rimuovere il parametro precedente inserito, e poi:

 

$ sudo init 1

 

inserire password di root, e poi lanciare il comando:

 

# e4rat-realloc  /var/lib/e4rat/startup.log

 

una volta finita la reallocozione:

 

init 2

 

loggarsi ed inserire permanentemente il parametro e4rat-preload:

 

$ sudo nano /etc/default/grub

 

e modificare la stringa in questo modo:

 

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="init=/sbin/e4rat-preload"

 

salvare, aggiornare grub e riavviare:

 

$ sudo update-grub

$ sudo init 6

 

questo è tutto.

 

 

enjoy πŸ˜‰

Cambiare immagine di Background di Grub2 e Gdm3 su Debian Wheezy/Sid

 

Di seguito i passaggi per poter cambiare le immagini di background di Grub2 e Gdm3 su Debian Wheezy/Sid.

 

Sfondo Grub2

 

$ sudo gedit /etc/default/grub

 

ed inserire questa stringa:

 

GRUB_BACKGROUND="/percorso/dell/immagine.png.jpg"

 

poi aggiornare grub2:

 

$ sudo update-grub

 

 

Sfondo Gdm3:

 

inserire lo sfondo scelto in /usr/share/images/desktop-base/ (io ho usato lo stesso percorso dell'originale) e poi modificare il file sotto, inserendo il nome dell'immagine appena inserita.

 

$ sudo nano /usr/share/gdm/greeter-settings/xy_desktop-base.gschema.override

 

più o meno così:

 

[org.gnome.desktop.background]
picture-uri='file:///usr/share/images/desktop-base/Immagine.jpg.png'
picture-options='zoom'


i valori accettati sono "zoom, scaled , stretched".

 

poi aggiornare:

 

$ sudo dpkg-reconfigure gdm3

 

in caso di errori, ripetere il dpkg-reconfigure gdm3

 

 

enjoy πŸ˜‰

Ripristinare Grub2 da chroot da una Debian Live

 

Il metodo che ho sempre usato, ogni qual volta ho avuto la necessità di ripristinare il bootloader (Grub2), è stato quello del chroot. Ho preso questa abitudine dopo che mi sono accorto un bel po di tempo fa, che spesso ii metodi "normali" non sempre mi funzionavano. Invece questo metodo non ha mai fallito.

 

Requisiti:

Cd live, della stessa architettura del sistema da recuperare.

 

$ sudo fdisk -l
$ sudo mount /dev/sdXX /mnt
$ for i in /dev /dev/pts /proc /sys; do sudo mount -B $i /mnt$i; done
$ sudo chroot /mnt
# grub-install /dev/sdX
  CTRL-D
$ sudo reboot

 

enjpy πŸ˜‰

Debian Squeeze e problemi di restart

 

 

 

 

Se capita di avere problemi col riavvio in Debian, ora sapete con chi prendervela :). Ultimamente per una questione di tempo, ho installato Debian Squeeze da un Live CD, e di conseguenza mi sono ritrovato con il problema di non riuscire, una volta riavviato, a vedere gli altri O.S. nel menu di Grub. Tutto questo per opera di kexec-tools, questo pacchetto fornisce strumenti per caricare in memoria un kernel e poi "riavviare" direttamente in questo kernel tramite la chiamata di sistema
kexec, bypassando il normale processo di avvio.

 

# apt-get remove --purge kexec-tools

 

enjoy πŸ˜‰

Passare da Debian Sid ext4 a Debian Sid xfs senza perdere i dati

 

 

 

 

Volendo provare il file system xfs, e quindi non volendo fare una reinstallazione, ho optato per la clonazione della mia attuale Debian Sid, spostandola in una partizione xfs. Quindi diciamo che questa guida serve al cambio di file system sulla propria distro preferita senza perdere i dati.

 

Requisiti:

una partizione formattata ext4, nell'esempio sarà /dev/sda1

un'altra partizione formattata in xfs, nell'esempio sarà /dev/sda2 dove verra spostata Debian Sid

 

Start:

formattare partizione /dev/sda1 in ext4:

 

# mkfs -t ext4 /dev/sda1

 

formattare partizione /dev/sda2 in xfs:

 

# mkfs.xfs /dev/sda2

 

poi, copiare il nostro sistema sulla partizione ext4

 

# mkdir /mnt/xfs

# mount -t ext4 /dev/sda1 /mnt/xfs

# cd /

# tar lcf - .|(cd /mnt/xfs; tar xpvf - )

# umount /dev/sda1

 

montare la partizione xfs e trasferire il sistema:

 

# mount -t xfs /dev/sda2 /mnt/xfs

# cd /

# tar lcf - .|(cd /mnt/xfs; tar xpvf -)

 

adesso inserire in /etc/fstab la nuova Debian Sid con xfs:

 

# echo '/dev/sda2 / xfs defaults 1 1' >> /etc/fstab

 

aggiornare grub:

 

# update-grub

 

e con il comando:

 

# grub-mkconfig

 

si può già vedere il cambio del file system:

 

menuentry "Debian GNU/Linux, con Linux 3.0.0-2-686-pae (on /dev/sda2)" –class gnu-linux –class gnu –class os {
    insmod part_msdos
    insmod xfs
    set root='(hd0,msdos2)'
    search –no-floppy –fs-uuid –set=root 6bd4fb51-8482-4af3-8cd9-897b1c0c0b8e
    linux /boot/vmlinuz-3.0.0-2-686-pae root=UUID=30b78306-283a-487d-8896-e47ecb8c7ed5 ro quiet
    initrd /boot/initrd.img-3.0.0-2-686-pae
}
 

 

enjoy πŸ˜‰

Update-grub da chroot

 

Installando Debian quasi sempre da chroot, ho bisogno di fare un update-grub dalla partizione /dev/sda1 dove è installata Debian Squeeze con Grub (MBR). Chiaramente se sono su Squeeze non c'è nessun problema, ma se invece sono su un'altra partizione, ho bisogno di chroottarmi in Squeeze e dare un update-grub. Per non avere errori bisogna prima montare /dev /sys /proc: Quindi, montare la partizione principale, nel mio caso /dev/sda1, e poi procedere con il mount:

 

# mount /dev/sda1 /mnt/debian
# mount -o bind /dev /mnt/debian/dev
# mount -o bind /sys /mnt/debian/sys
# mount -o bind /proc /mnt/debian/proc
# chroot /mnt/debian /bin/bash
# update-grub
# grub-mkconfig

 

 

enjoy πŸ˜‰

Velocizzare boot e prestazioni su Debian Squeeze parte 2

 

 

Nella guida precedente ho iniziato a sperimentare la possibilità di velocizzare Debian Squeeze ed LMDE, partendo dalla fase di boot, fino ad arrivare in questa seconda parte ad aumentare, ove possibile, la reattività del sistema. Già con l'installazione di preload si cerca di aumentare la reattività dei programmi usati più spesso, ma per ottenere questo bisogna dare a preload alcune ore di utilizzo, affinche memorizzi le abitudini. Le modifiche successive io le ho testate sul mio sistema, senza problemi, ma ciò non toglie che è meglio stare attenti.

 

atime ed /etc/fstab:

la prima modifica riguarda  /etc/fstab e l'inserimento dell'opzione noatime e nodiratime. Linux di default tende a tenere traccia di tutto quello che si fà, non solo delle modifiche dei file, ma anche della solo lettura, e scrive tutto sul disco. Questo sicuramente è d'obbligo su un server, ma su un pc Desktop secondo me non è necessario. C'è da tenere conto che una minore scrittura, significa anche aumento della durata dell' hard disk. Quindi /etc/fstab dovrebbe essere così:

/dev/sdaxx    /    ext4    rw,noatime,nodiratime,errors=remount-ro    0    0

lo stesso discorso vale per la partizione di /home separata.

 

vm.swappiness:

un'altra modifica che si può fare riguarda /etc/sysctl.conf e cioè andare a modificare il file, ed inserire un valore  a vm.swappiness che andrà a dire al kernel se tenere tutto in Ram oppure nella cache su disco.  Oggi ci si ritrova ad avere tanta Ram che nemmeno si utilizza, quindi cerchiamo di sfruttarla. Di default questo valore in Debian è 60, e la modifica si può fare da 0 a 100, io ho optato per 20. Per chi ha un pc portatile, può essere utile diminuire la scrittura su disco, in quanto la durata della batteria ne gioverebbe.

# echo 'vm.swappiness=20' >> /etc/sysctl.conf

 

vm.vfs_cache_pressure:

anche questa opzione da inserire in /etc/sysctl.conf aiuta a velocizzare il sistema, il valore di default in Debian è 100, si può provare a dimezzarlo:

# echo 'vm.vfs_cache_pressure=50' >> /etc/sysctl.conf

 

per le mie esigenze queste opzioni vanno benissimo e mi ritrovo con un pc veloce e reattivo:

 

Boot=25 secondi circa

Halt=5 secondi circa

 

ps: in LMDE consiglio di rimuovere il mintMenu dal pannello, che è pesantissimo, ed aggiungere la classica Barra del menu di Gnome.

 

enjoy πŸ˜‰

Rilasciato Super GRUB2 Disk 1.98s1

 

 

E' stata appena rilasciato super_grub_disk_hybrid-1.98s1.iso e ci sono diverse novità in questa nuova release, come si può vedere:

  • Updated for the latest stable grub release, 1.98.
  • Single "hybrid" image can be used to make a bootable CD, floppy, or USB drive.
  • Option to find and load loop bootable iso files. Currently supported distributions:
    Grml, Parted Magic, Sidux, Slax Tinycore, Ubuntu, and any distribution that ships with a loopback.cfg ).
  • Option to enable GRUB2's native PATA drivers to work around BIOS bugs/limitations.
  • Option to enable GRUB2's native USB drivers (experimental).
  • Option to list information about devices/partitions.
  • Enabling serial terminal no longer disables console input/output.
  • Better error handling/reporting.
  • Miscellaneous bug fixes.

 

per costruire un iso partendo dal source

$ cd supergrub-1.98s1

$ ./supergrub-mkrescue